Milano, «Radio Italia Live 2018» in piazza Duomo: chi canta, le regole per la sicurezza e tutto quello che c’è da sapere

Cellulari al cielo, mani alzate e grida: i ventimila di piazza Duomo hanno accolto così Tedua, che ha aperto il concerto di Radio Italia Live. A presentarlo sul palco Luca e Paolo, da ormai sei anni alla conduzione di uno dei più grandi concerti live di musica italiana. «È un’emozione essere qui e aprire questo concerto», ha detto il rapper prima di incitare il pubblico ad alzare le mani verso al cielo. Poco prima, centinaia di palloncini a forma di cuore, liberati in cielo, hanno annunciato l’arrivo degli artisti in scena. In questo incipit tutto rap, dopo Tedua si esibiscono Nitro, Achille Lauro, Capo Plaza e Ghali. A seguire altri 20 artisti da Morandi, ai Maneskin, e ancora Elisa, The Giornalisti fino alla chiusura con Biagio Antonacci. Alcuni spettatori erano arrivati in piazza Duomo già da questa mattina per poter assistere anche alle prove dello show. Dal primo pomeriggio, invece, circa 200 uomini delle forze dell’ordine, insieme a Polizia Locale, alla Protezione Civile e agli steward dell’organizzazione hanno filtrato e controllato gli spettatori, entrati nell’area transennata del concerto dai nove varchi di accesso, con metal detector e contapersone.

Corridoi di sicurezza e metal detector

I grandi eventi dell’estate, come è ormai tradizione, sono osservati speciali. E a anche per il live di Radio Italia è stato studiato un imponente piano di sicurezza: numero chiuso, stazione del metrò Duomo sbarrata, un anello di «filtraggio» che copre tutte le vie d’accesso, corridoi di sicurezza, metal detector, un contingente di steward, vie di fuga, messaggi degli speaker su come comportarsi, alcolici e vetro vietati. Sono nove i varchi di ingresso e uscita, tutti presidiati dalle forze dell’ordine, che passeranno al setaccio persone, zaini e borse, prima di consentire l’ingresso nella «zona rossa».

Numero chiuso

L’ingresso al concerto, come detto, sarà gratuito, ma solo le prime 20.400 persone potranno entrare. Numero ridotto rispetto ai 23.500 dell’anno scorso per «ragioni logistiche». Così per assistere al concerto dalle prime file in molti hanno deciso di muoversi già in mattinata. Ma chi non riuscirà ad entrare potrà assistere allo show in diretta televisiva su Real Time (canale 31 del digitale terrestre free) e su Nove, oltre che su Radio Italia TV (canale 70 del digitale terrestre) e in streaming audio/video su radioitalia.it

Come arrivare in piazza Duomo

Già dalle 12.30 la fermata della metropolitana Duomo delle linee M1 e M3 verrà chiusa, tram e autobus, invece, saranno deviati. Così, per raggiungere la piazza è possibile usare le stazioni vicine di Cordusio, San Babila, Montenapoleone e Missori. Per cambiare linea si suggeriscono le stazioni di Centrale, Loreto o Cadorna. Atm, inoltre, ha predisposto un servizio straordinario con metropolitane potenziate e orario prolungato fino a tarda notte. Le metropolitane chiudono più tardi: le linee M1 e M3 prolungano l’orario con gli ultimi passaggi in centro all’1.10 circa (la M1 prolunga il servizio nelle tratte Sesto FS-Bisceglie e Sesto FS-Molino Dorino). Anche i parcheggi di interscambio con le stazioni della metropolitana di Gobba, Famagosta, San Donato, Maciachini, Molino Dorino, Lampugnano e Bisceglie prolungano l’orario di apertura fino alle 2.30.

Lo show

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu saranno i padroni di casa. Lo show inizia alle 19.10, con il cast diviso in tre categorie: i big, i rapper, e i fenomeni da talent show. Si parte con i nomi nuovi dell’hip hop italiano, Tedua, Nitro, Achille Lauro, Capo Plaza e Ghali. La scaletta seguirà con Le Vibrazioni, Thomas, Annalisa, Caparezza, TheGiornalisti, Giusy Ferreri e J-Ax e Fedez, alla loro ultima esibizione insieme. Poi ci sarà l’ospite internazionale, Mika, e a seguire, Fabri Fibra, Elisa, Gianni Morandi, Måneskin, Il Volo, Riki e Biagio Antonacci.

16 giugno 2018 | 11:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA