Regione Lombardia, il gender spiegato dal leghista in aula: “Vai a dormire uomo e ti svegli donna”

Botta e risposta nel Consiglio regionale della Lombardia dove si parla della dicitura ‘genitore 1’ e ‘genitore 2’ sui moduli regionali. “Un uomo va a dormire uomo e si sveglia e si sente  donna” ha sostenuto il leghista Giacomo Basaglia Cosentino banalizzando il concetto. Secca la replica di Massimo De Rosa del Movimento Cinque stelle: “Queste sono pippe di noi politici quando i cittadini ci chiedono ben altri”.

Lo scambio acceso tra i due – diffuso dai 5 Stelle in un video – è avvenuto durante l’acceso dibattito nell’aula del Pirellone su una mozione presentata dalla lista Fontana vicina al governatore lombardo della Lega, che impegnava la giunta regionale  a fare in modo che nei moduli regionali (come quelli relativi a funzioni sanitarie, sociali e scuola) non fossero utilizzati termini, come “genitore 1” e “genitore 2”, diversi da “padre” e “madre”.

Lombardia, il gender spiegato dal leghista in aula: “Vai a dormire uomo e ti svegli donna”in riproduzione….