Fuga di gas a Rho, evacuata palazzina di sei piani: in fuga 40 famiglie

Una grossa fuga di gas ha rischiato di provocare un’esplosione in una palazzina di sei piani a Rho, mercoledì nel primo pomeriggio. L’intero condominio, che si trova in via Livello, in centro città, è stato evacuato d’urgenza, così come i negozi e i laboratori nelle strade circostanti. Una quarantina le famiglie che sono state accompagnate fuori dagli appartamenti. Fra loro anche una donna di 100 anni sulla sedia a rotelle. «Alcuni anziani residenti, all’inizio si sono rifiutati di aprire la porta agli agenti della Polizia locale, temendo che si trattasse di una truffa — racconta il comandante Antonino Frisone —. Abbiamo dovuto farli contattare e tranquillizzare dai figli, che sono venuti sul posto. Così si sono convinti e abbiamo potuto portarli in salvo».

A dare l’allarme per la fuga di gas è stato un uomo che vive nella palazzina, insospettito dall’odore sempre più forte. Alle 13, ha allertato il 115, che ha inviato sul posto tre equipaggi dei vigili del fuoco di Milano. Le loro analisi mostravano che la saturazione di gas metano nei locali delle cantine e nei loro solai aveva superato il 50 per cento, rendendo concreto il rischio di un’esplosione. Sono quindi state avviate immediatamente le procedure di evacuazione. Sul posto sono accorse sei pattuglie della Polizia locale. Via Livello è stata chiusa, così come la vicina via Dante e un’altra strada all’interno della Ztl di Rho. Sono stati allontanati residenti e negozianti. Nel frattempo, i pompieri sono intervenuti con gli areatori nelle cantine per disperdere il gas. La fuga era stata provocata da un tratto marcio della tubatura condominiale. La situazione sta ora tornando alla normalità. Secondo i vigili, i residenti potranno rientrare nelle loro case entro un paio d’ore. L’erogazione del gas sarà ripristinata, invece, entro ventiquattr’ore.

7 novembre 2018 | 17:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.