Scontri Inter-Napoli, indagato anche Caravita, il figlio del capo dei «Boys»

C’è anche Alessandro Caravita, il figlio diciannovenne di Franco, lo storico fondatore e capo dei «Boys» dell’Inter, una delle componenti più forti della curva nerazzurra, tra i nuovi indagati nell’indagine della Procura di Milano sugli scontri dello scorso 26 dicembre, a Milano, prima della partita Inter-Napoli, in cui ha perso la vita l’ultrà del Varese Daniele Belardinelli.

Il giovane, sentito nei giorni scorsi come testimone, è stato convocato venerdì pomeriggio in Questura: gli è stato consegnato l’avviso con cui la Procura ha conferito l’incarico ai propri consulenti in vista dell’autopsia sul corpo di Belardinelli, che dovrebbe avvenire dopo il 15 gennaio. Atto, questo, con il quale è stato invitato a nominare un difensore. Il 19enne, a differenza del padre che ha vecchi precedenti specifici, è incensurato e da quanto è stato indagato per rissa aggravata e omicidio volontario.

11 gennaio 2019 | 15:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_gennaio_11/scontri-inter-napoli-indagato-anche-caravita-figlio-capo-boys-2bae4174-15a7-11e9-9cd3-6f68d3bb44a0.shtml