Milano, prolungamento della linea M1 del metrò: abbattuto il diaframma tra Sesto San Giovanni e Monza

Martedì mattina, nell’area dei cantieri del prolungamento della metropolitana linea 1 di Milano, è stato abbattuto il diaframma che separava la galleria tra le future fermate di Sesto Restellone e Monza Bettola. Il capolinea della M1 avrà anche l’interscambio con la linea 5, il cui prolungamento per i territori di Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni e Monza è stato recentemente finanziato. Per l’amministrazione, «le due nuove fermate sono essenziali per il territorio del Nord Milano e segneranno una svolta per la mobilità».

Viale Gramsci, riapertura forse entro l’estate

«Ho ringraziato gli operai che stanno lavorando con professionalità ed efficienza – commenta il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano – e mi sono intrattenuto con i responsabili del cantiere. La fermata Sesto Restellone è già molto avanti nei lavori e si ipotizza di poter riaprire la viabilità di superficie in viale Gramsci già prima dell’estate, dopo anni di disagi subiti dai cittadini di questo quartiere. Il prolungamento della M1 è una priorità assoluta per il nostro territorio, andando a servire quartieri popolosi e potendo in futuro essere connessione con la linea 5.È un’opera strategica per modificare in meglio i trasporti e la mobilità in un’area molto vasta».

22 gennaio 2019 | 17:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/19_gennaio_22/milano-prolungamento-linea-m1-metropolitana-abbattuto-diaframma-sesto-san-giovanni-monza-b35d41dc-1e63-11e9-b085-7654f7acb9a3.shtml