Valle d'Aosta rifugio dei picciotti della 'ndrangheta

Cime innevate, amene valli e città incastonate tra i boschi delle Alpi che guardano alla Francia. Il luogo ideale per scampare alla furia delle faide e alla caccia senza tregua condotta dagli “sbirri” calabresi. Come si legge sulla Gazzetta del Sud in
by Livio Acerbo #greengroundit #thisisnews