Sanremo 2019: Ex Otago in conferenza stampa “Crediamo nella tradizione”

Gli Ex Otago, la band geneovese che è in gara tra i Big del Festival di Sanremo, durante la conferenza stampa, parla della loro canzone e della loro Genova.

Gli Ex-Otago sono un gruppo che si è formato a Genova nel 2002. Quest’anno partecipano per la prima volta a Sanremo. Gli Ex-Otago sono composti da Simone Bertuccini, Rachid Bouchabla, Francesco Bacci, Olmo Martellacci e Maurizio Carucci. Tra il 2002 e il 2016 gli Ex-Otago hanno pubblicato cinque dischi. .

Hanno raccontato che il loro nome è dovuto a una squadra di rugby protagonista di un film a basso budget neozelandese, chiamata Otago Rugby Football Union. L’”Ex” sarebbe invece stato aggiunto perché in pochi minuti la band si sarebbe sciolta e poi ricomposta.

Ecco la conferenza stampa che si è svolta nella sala Lucio Dalla di casa Sanremo:

Cosa sono gli Ex Otago?

Ex Otago: “Sono un insieme di cose, un insieme di elementi, ci ispiriamo molto ad Adriano Celentano, per noi è come se fosse un dio. Questa occasione sanremese per noi è molto importante non per la gara, ma per lanciare la nostra canzone e speriamo che al di fuori di Sanremo arrivi alla gente e venga ascoltata il più a lungo possibile.

Avete solo 17 anni di attività, vi sentite giovani in questo Sanremo?

Ex Otago: “Non ci sentiamo molto giovani, anzi pensiamo di avere portato una canzone matura, che ci rappresenta a pieno e ci fa emozionare perché parla di noi”.

Una domanda per Maurizio, tu oltre ad essere un cantante, sei un contadino, una persona che lavora in cascina, come fai a conciliare tutto questo?

Ex Otago: “È un attivista a cui non posso rinunciare perché abito in montagna, mi faccio il mazzo e cerco di incastrare al meglio tutti gli impegni, senza trascurare nessun altro delle due attività.

E il vostro quinto album, parlate spesso di Genova, cosa pensate della tragedia accaduta al ponte Morandi?

Ex Otago: “È una tragedia che ci ha scioccato, è impossibile e incredibile che un ponte crolli dopo 50 anni, non vogliamo parlare di questo, non perché non vogliamo ma se ne è parlato abbastanza. Siamo qui per parlare di altro e non del ponte Morandi.

Come vi sentivate due minuti prima di salire sul palco?

Ex Otago: “È impossibile spiegare questa sensazione, c’è molta tensione lì dietro, una volta sul palco è come se scatta qualcosa e stranamente ci siamo rilassati, ci guardavamo e sorridevamo tra noi mentre suonavamo.

vi sentite eredi della scuola cantautorale genovese e di seguire le orme di artisti come De André?

“Tutti i figli adolescenti fanno a botte con i loro padri”, abbiamo un rapporto di amore e odio, crediamo nella tradizione ma bisogna includere il cambiamento sempre avendo rispetto per i maestri. Genova deve cercare di guardare avanti e modernizzassi, ovviamente senza danneggiare o dimenticare quello che ci lasciamo alle spalle, che va sempre seguito e rispettato.

L’articolo Sanremo 2019: Ex Otago in conferenza stampa “Crediamo nella tradizione” proviene da Talkymedia.

from Talkymedia http://bit.ly/2WQu97N
via IFTTT