Stampa: oltre 2.000 collaborazionisti dei nazisti ricevono ancora oggi le “pensioni di Hitler”

Si tratta delle cosiddette “pensioni di Hitler”, garantite nel 1941 dal führer in persona ai collaborazionisti dei Paesi occupati per “lealtà e obbedienza”.
by Livio Acerbo #greengroundit