25 Aprile, l’arcivescovo Delpini al Campo della Gloria cita il partigiano: “Seminare il bene per contrastare il male”

“Quando nel mondo nella società c’è qualcosa di sbagliato, alcuni si lamentano, altri si rassegnano e dicono che bisogna adattarsi; altri spaccano tutto, reagiscono al male con la violenza. Ma io dico che si può anche seminare il bene e darsi da fare per riparare il male”. Così l’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, ha invitato a reagire di fronte al risorgere di movimenti neofascisti e xenofobi, parlando alla viglia delle celebrazioni per il 25 aprile al Campo della Gloria, dentro al cimitero Maggiore, dove sono sepolti i partigiani caduti durante la Resistenza e la liberazione dell’Italia dai nazifascisti. Con lui il sindaco Beppe Sala, preoccupato perché “l’Italia è certo un  Paese profondamente democratico, ma questo non significa non rendersi conto che anche qui ci sono segni di pericolose derive, nazionalismo e  populismo offrono risposte semplicistiche ma trovano spazio quando i problemi reali non vengono affrontati: a Milano c’è una forte tradizione di civismo e diamo prova di buona amministrazione, così le derive xenofobe populiste e illiberali rimangono marginali e i isolate. Ma è necessario rispondere giorno dopo giorno ad ogni provocazione e a ogni rischio”.Milano, Delpini omaggia i partigiani caduti: “La Chiesa ha solo una parte: quella del bene”in riproduzione….
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/16/news/25_aprile_milano_neofascismo_campo_della_gloria_delpini_sala-224167943/?rss