Il maltempo flagella la Lombardia: ferito un operaio che stava riparando una centralina elettrica

Grandine, vento e danni ingenti all’agricoltura. Ma soprattutto due morti (ieri nel Bresciano) e un ferito nella notte di oggi. Un operario quarantasettenne dell’Enel stava cercando di riparare un guasto causato dalla tempesta che ieri sera ha sferzato la Bergamasca arrivando fino al basso bresciano ma è rimasto schiacciato contro una barriera di ferro. Il tecnico è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale Giovanni XIII di Bergamo, per fortuna non è in pericolo di vita. L’incidente è avvenuto a Bratto di Castione della Presolana, in provincia di Bergamo. L’operaio stava scaricando dei generatori da un camion per riparare un guasto alla linea. Uno dei generatori però è scivolato dal camion finendogli addosso.

Questo il bilancio provvisorio dell’ondata di maltempo che ha travolto la Lombardia. I vigili del fuoco di Milano sono dovuti intervenire per alcuni alberi caduti o pericolanti che si sono inclinati su verande e tralicci. A Pozzo d’Adda i pompieri hanno messo in sicurezza un campanile dal quale si è staccata la scossalina. A Madesimo, in Valtellina, la statale 36 è stata chiusa per alcune ore per un tratto di circa 10 chilometri in entrambe le direzioni a causa di una bufera di neve che si è abbattuta sulla zona.

Cronaca
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/05/12/news/il_maltempo_flagella_la_lombardia_strade_chiuse_alberi_caduti_e_coltivazioni_distrutte-226073065/?rss