Milano, ragazza fuggita dal balcone, Giacomo Oldrati ammette: «L’ho picchiata, ho problemi psichici»

«Sì l’ho picchiata, l’ho rinchiusa, ho problemi psichiatrici». Così, in sostanza, Giacomo Oldrati, il 40enne «seriale» arrestato due giorni fa su disposizione del pm di Milano Paolo Filippini per sequestro di persona e lesioni gravissime, dopo aver preso a calci e pugni la sua fidanzata e averla tenuto prigioniera in casa e seviziata per giorni, ha ammesso le responsabilità davanti al gip Ilaria De Magistris, difeso dal legale Marco Calanca. Il giudice dovrà decidere sulla misura cautelare o su una misura di sicurezza.

I nomi dei medici

La 26enne era riuscita a fuggire lanciandosi dalla finestra del primo piano di un palazzo in via Biella, a Milano, dopo essere stata tenuta segregata e seviziata per quattro giorni. Oggi Oldrati, già assolto a Bologna nel gennaio 2018 per aggressioni simili avvenute nel 2012 perché considerato incapace di intendere e di volere per un disturbo bipolare (era detto «guru del corallo»perché drogava le donne, la fidanzata dell’epoca, una coinquilina e due amiche, con cocktail allucinogeni a base di corallo polverizzato estratto dal suo acquario), ha ammesso di avere picchiato la fidanzata e di averla tenuta segregata per via dei suoi problemi psichici, facendo anche l’elenco dei medici da cui è in cura nell’interrogatorio di garanzia che si è svolto giovedì nel carcere milanese di San Vittore.

Carcere o struttura psichiatrica

Il giudice dovrà ora decidere se convalidare l’arresto ed emettere per lui una misura cautelare in carcere oppure optare per una misura di sicurezza in una Rems (l’equivalente attuale dell’ospedale psichiatrico giudiziario), ritenendo che per i suoi problemi psichici Oldrati non possa stare in carcere. Dopo l’assoluzione a Bologna l’uomo era stato qualche tempo in una struttura di questo tipo, ma di recente era stato dimesso ed era seguito, per i suoi disturbi mentali, dai medici di un centro psicosociale di Milano.

6 giugno 2019 | 16:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/19_giugno_06/milano-ragazza-segregata-fuggita-balcone-giacomo-oldrati-ammette-picchiata-ho-problemi-psichici-e8d6d968-8862-11e9-9099-5a05167d4d6a.shtml