L’ innovazione buzz da Stoccolma Mondiale dell’Acqua WeekInnovation

A mio modo di vedere, quest’anno a Stoccolma la Settimana Mondiale dell’Acqua (SWWW) alla fine di agosto è stato un po ‘ un punto di svolta. La comunità ci spostato nettamente più vicino ad abbracciare pienamente l’innovazione e imprenditori, fondamentale per contribuire a risolvere sfide acqua. Ero eccitato dal la settimana di programma e piani per il prossimo anno.

Durante la settimana, ho focalizzato soprattutto sulle riunioni e sessioni di innovazione. Era chiaro che l’innovazione non è solo focalizzata sulla tecnologia. Ci sono state discussioni sull’innovazione nella gestione responsabile dell’acqua e quantificare il valore di business dell’acqua, così come un piccolo gruppo di lavoro sessione convocata dal WWF e l’Unione Internazionale per la Conversazione della Natura (IUCN). Tutti questi sforzi sono stati concentrati sull’accelerazione e la scalabilità delle soluzioni per la scarsità d’acqua e di qualità.

Primo, le interessanti discussioni sulla gestione aziendale acqua e strategia.

Il WWF ha convocato una colazione di lavoro sessione per discutere i progressi compiuti nella gestione delle acque e sollecitare input sullo stato dell’amministrazione. Parte della discussione era su come gestione delle acque — o strategia di acqua, come I frame — creare maggiore valore per le aziende, società e altri soggetti interessati. Una simile conversazione era parte di un separato IUCN sessione di lavoro: una valutazione dello stato attuale della gestione delle acque e come accelerare il coinvolgimento del settore privato nella scala delle soluzioni.

Questa domanda “perché ha una gestione responsabile dell’acqua in fase di stallo?” era una parte fondamentale delle mie conversazioni all’evento. Io chiaramente non era l’unica persona che chiede la domanda e stimolante gli interessati di valutare cosa funziona e cosa non funziona. Credo che il prossimo anno vedrà questa domanda afferrare e spostare imprese di essere più creativi nella definizione di una più ampia visione del loro ruolo e opportunità nella soluzione di acqua sfide.

Girando per un paio di innovazione-eventi a tema degno di nota. “Innovazione: Business as unusual” è stata una giornata seminario si è concentrato su un ampio punto di vista dell’innovazione. La giornata consisteva in tre sessioni: “che Cos’è l’Innovazione”; “21 ° Secolo: Grigio, Verde o Nel mezzo” e Il “Pitch: Accelerare l’Innovazione.” (Diapositive e sommari delle sedute sono disponibili presso Sessione 1 [PDF], Sessione 2 [PDF] e Sessione 3 [PDF]). Abbiamo avuto la fortuna di non solo hanno un impatto relatori, ma i partecipanti che sono stati impegnati su ciò che è possibile e veramente andare al di là del business as usual.
Un paio di diffusori che hanno avuto un impatto sul mio punto di vista dell’innovazione (la pena di leggere l’abstract e presentazioni):

  • Maisie Devine, global director presso ABInBev, su “Ciò che l’innovazione è, e di non”;
  • Shubhangi Sharma, acqua attivista, St Edmund College in Shillong, India, sul “Lasciare Nessuno Dietro: Approcci Innovativi per l’acqua Potabile, servizi Igienico-sanitari e di Igiene”;
  • Cristina Knorich Zuffo, direttore della tecnologia e dell’innovazione per Sabesp, sull’innovazione e società di gestione dei rifiuti di proprietà di stato di São Paulo; e
  • Polly Alakija, fondatore dei Cinque Cowires Educazione artistica Iniziativa di Lagos, in Nigeria.

Tutti i relatori sono stati impressionanti, e ho solo il flag di questi presentatori hanno avuto un impatto sul mio punto di vista: l’Innovazione è molto di più della tecnologia.

Inoltre, l’ultima sessione del seminario consisteva sulle piazzole da imprenditori per i giudici. A tutti è stato un vincitore nel mio modo di vedere come erano creativo, appassionato e impegnato a muoversi oltre il business as usual.

La società pitching erano (e vale la pena dare un occhiata più da vicino):

  • Jochen Raimann, membro del consiglio di amministrazione di Acqua Facile per Tutti: “Decentrata di purificazione dell’acqua mediante filtrazione su membrana per migliorare la salute della comunità”
  • Yolwin Jed Perales, operazioni supervisore di Mindanao, Lavorazione di Minerali e di Raffinazione: “l’Innovazione a Basso Costo del Trattamento delle Acque Convenzionali e Nanotecnologie”
  • Michele Bianco, urbano, specialista di acqua con Banca Asiatica di Sviluppo: “la Fornitura di Risanamento di Aree Off-grid: una Storia di Successo dalla Cambogia”
  • Leah Pagina Jean, business development manager con Organico Sostenibile Integrato di mezzi di Sussistenza: “Edificio orientate al nucleo familiare di igiene soluzioni in Haiti”
  • Giuseppe D’Alba, presidente di Sole, di Acqua dolce: “Le Implicazioni di una Fonte Sostenibile di Acqua Potabile”
  • James Peterson, product manager con Klaran: “UVC LED disinfezione dimostra l’efficacia contro il POU acqua patogeni”
  • Odwa Ntsika Mtembu, con il Dipartimento dell’Acqua e del Risanamento e del Mondo di Merito, in Sud Africa: “l’Acqua Wide Web 3.1: Circolazione Urbana Sistema di Acqua Rinnovabile”
  • Mary Roach, capo del global partnership per la stampa offset senza acqua servizi igienici società Loowatt: “VeriSan: Accelerare l’igiene scala mobile IT”

Alcuni dei miei takeaway dal seminario:

  • L’innovazione della tecnologia, da sola, non in grado di fornire lo Sviluppo Sostenibile Obiettivo (SDG) N. 6, che prevede per azione business sull’acqua. Mentre l’innovazione tecnologica può contribuire in modo significativo al miglioramento dell’accesso all’acqua potabile, servizi igienico-sanitari e di igiene, è l’innovazione nella pubblica politica, di leggi e di impegno sociale che ha la possibilità di scalare le soluzioni;
  • L’inclusione e la diversità sono essenziali per il ridimensionamento dell’innovazione; e
  • L’innovazione richiede una visione emozionante, un modo personalmente di connettersi ad esso e benefici per gli individui e le organizzazioni per impegnarsi in progetti innovativi o processi (da un collega che ha partecipato alla sessione).

Infine, secondo annuale Immaginare H2O Urban Water Challenge, promosso dal 11 Ore di Corse e Bluewater, in mostra i finalisti:

  • UPEPO — Fornisce soluzioni su misura per la smart misurazione del consumo di acqua per soddisfare le esigenze di operatori di rete mobile, servizi idrici, acqua di comunità progetti, i padroni di casa e foro di proprietari
  • Tempesta Sensore — Fornisce ai clienti le informazioni necessarie per individuare e comprendere le condizioni nel loro acque piovane e di sistemi di depurazione delle acque
  • Indra Acqua — Fornisce economico, modulare e smart sistemi di trattamento dell’acqua per il riciclaggio delle acque reflue civili ed industriali
  • Zilper risanamento senza scavo di tubi Sviluppato un proprietario di risanamento senza scavo di tubi tecnologia che riduce notevolmente il costo e la rottura di tubazioni interrate progetti
  • Torre di guardia — ha Sviluppato un proprietario di tecnologia dei robot che gli scout tubi per trovare le perdite prima che diventino un problema

La coorte e i vincitori — la Torre di guardia del Indra e Zilper — erano molto impressionante, e ho il sospetto che vedremo più di loro.

Il mio takeaway chiave della settimana è che ci stiamo allontanando dal “business as usual” e di iniziare a capire come scala di innovazione.

La tecnologia non sarà il gioco che cambia le regole in acqua. Si arriverà ad una comunità di persone diverse sia all’interno che al di fuori dell’acqua comunità che ci porterà al raggiungimento di SDG 6. Non posso che essere ottimista dopo questo anno di raccolta.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #live https://www.greenbiz.com/article/innovation-buzz-stockholm-world-water-week