I Fridays for future di Milano scrivono al sindaco Sala: “Subito un cambio radicale delle politiche ambientali”

“Esigiamo un rapido e profondo cambio di rotta nelle politiche ambientali del Comune: “Milano viene spesso indicata come un’eccellenza italiana: noi vogliamo che diventi anche una delle città leader mondiali nell’ambito della transizione ecologica e della giustizia climatica”. A dieci giorni dal quarto Sciopero globale per il clima, che si svolgerà il prossimo 29 novembre in moltissime città del mondo, Fridays for Future Milano ha scritto una una lettera pubblica al Sindaco Beppe Sala, per chiedergli una svolta radicale in favore della riconversione ecologica della città. Una lettera in cui si elencano azioni da fare e promesse ancora mancate, proposte di soluzioni concrete su mobilità, territorio, verde pubblico e lotta all’inquinamento e la richiesta di un coinvolgimento diretto dei cittadini “tramite le associazioni, gli enti e le istituzioni nelle quali sono inseriti, affinché divengano protagonisti di un radicale cambiamento sia delle proprie abitudini e dei propri modelli di consumo, sia dell’organizzazione e del funzionamento della città”. E scrivono: “Per il giorno dello sciopero ci auguriamo di poter fornire ai cittadini di Milano notizie positive provenienti dal Comune”, scrivono gli attivisti.Fridays For Future a Milano, tra protesta e ironia lo sciopero degli studenti per il climain riproduzione….
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/11/20/news/fridays_for_future_lettera_sindaco_milano_sala_sciopero_globale_clima_29_novembre-241474458/?rss