Il premier Conte a Milano: “Dobbiamo essere tutti orgogliosi di questa città, non voglio frattura tra livello nazionale e locale”

“Dobbiamo essere tutti orgogliosi delle performance di Milano: una città che cresce a questo ritmo e diventa attrattiva deve inorgoglire tutta l’Italia, perché esprime un modello con le sue performance significative. Il fatto che io sia qui è la dimostrazione che per me non c’è divario tra Nord e Sud”. Nella sua giornata milanese il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato a Palazzo Marino il sindaco Beppe Sala e la sua giunta. E, riprendendo indirettamente la polemica delle scorse settimane tra il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e Sala, con il ministro che aveva detto che “Milano non restituisce quello che attrae”, Conte si è detto convinto di come sia necessario “acquisire una maggiore conoscenza della gestione del successo e dare risposta alle criticità”. Per fare questo “il dialogo con le istituzioni locali è fondamentale: io non acconsentirò mai che si crei una frattura tra il livello nazionale e quello locale”, ha affermato.Passeggiata milanese per il premier Conte: tappa al Camparino per l’aperitivo con Sala
“Credo che la giornata sia servita per dimostrare che Milano è in grado e ha volontà di restituire. Ovviamente ci devono essere le condizioni”, ha sottolineato il sindaco Sala, parlando dell’incontro con il premier Conte. “In questa città ci sono qualità abbastanza uniche. Il presidente mi ha sollecitato a discuterne e a lavorare con gli altri sindaci. Abbiamo parlato della necessità di riflettere sui fondi per l’edilizia scolastica, poi gli abbiamo segnalato delle difficoltà a livello di lungaggini burocratiche”. Sala ha anche citato la questione delle partecipate del Comune, “che con le regole attuali non possono lavorare al di fuori del perimetro di servizio di Milano per più del 20%. L’assurdo è che abbiamo dovuto trovare lavoro a Copenaghen… Immaginate quante città italiane avrebbero potuto fare buon uso delle nostre qualità. In particolare, su trasporti, pulizia e gestione delle acque. Però vanno cambiate le regole”, ha concluso il sindaco.

Il premier Conte elogia Milano: “Punto di riferimento, dobbiamo essere orgogliosi”in riproduzione….
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/11/21/news/premier_conte_milano_beppe_sala_sicurezza_triennale-241560706/?rss