Milano, incendio nella notte in un appartamento, morti due fidanzati

Morti nella notte in un appartamento diventato trappola, morti per un incendio scatenato quasi certamente da un corto circuito. Lei, Rosita Capurso, psicologa milanese di 27 anni. Lui, Luca Manzin, 29 anni, avvocato nato a La Spezia ma originario di Massa Carrara. Abitavano in un appartamento al piano terreno di via Alzaia Naviglio Grande 156. Zona milanese molto popolata da studenti e giovani coppie. Le fiamme sono divampate intorno alle 3 di notte. A dare l’allarme è stata la zia della ragazza, che vive nell’appartamento accanto. Aveva anche lei la chiave della casa che ha preso fuoco, ha provato ad aprire la porta ma la toppa era bloccata dalla chiave all’interno. A quel punto si è arrampicata fino al balconcino al primo piano, ha rotto il vetro della cucina ma è stata investita dal fumo. A chiamare i soccorsi è stata la ex compagna del padre della ragazza ventisettenne (che è scomparso da alcuni mesi). Milano, incendio nella notte in un appartamento, morti due fidanzati
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/11/22/news/milano_incendio_due_morti-241621480/?rss