Sequestrati a Milano due quintali di granchi cinesi vivi: «Specie invasiva e dannosa per l’ambiente»

Oltre due quintali di granchi cinesi vivi sequestrati dai carabinieri forestali del nucleo Cites di Milano. I militari hanno controllato sei pescherie cinesi che vendevano diverse tipologie di pescato, tra cui granchi cinesi vivi di cui è vietata la commercializzazione. I controlli, effettuati anche con medici veterinari dell’Ats Milano, hanno evidenziato la messa in vendita, in 4 negozi, di oltre 230 kg di esemplari vivi di granchio cinese (Eriocheir Sinensis) di cui sono vietate la detenzione e la commercializzazione, poiché ritenuti specie invasiva secondo il disposto del Ministero dell’Ambiente.

I rischi

In virtù dei potenziali pericoli per l’ambiente e l’ecosistema, oltre che della salute dei consumatori, i granchi sono stati posti sotto sequestro e i titolari degli esercizi commerciali sono stati denunciati alla Procura di Milano. Sono state riscontrate inoltre una serie di violazioni delle normative di igiene e sicurezza alimentare, con sequestro di pescato surgelato in cattivo stato di conservazione. Una pescheria è stata chiusa per le gravi violazioni riscontrate dai veterinari. Il granchio Eriocheir Sinensis è consumato e apprezzato nella tradizione culinaria cinese, ricordano i carabinieri, ma inserito dalla UE tra le specie invasive vietate poiché potenzialmente nocive per gli ecosistemi con cui vengono a contatto e per le specie autoctone presenti.

28 novembre 2019 | 11:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_novembre_28/sequestrati-milano-due-quintali-granchi-cinesi-vivi-specie-invasiva-dannosa-l-ambiente-23489554-11cb-11ea-934f-a2282c2d0229.shtml