Tira il freno d’emergenza in metrò e picchia il capostazione a San Donato: fermato con il taser

Ha tirato il freno d’emergenza in metrò, è sceso sulla banchina a San Donato e lì ha picchiato il capostazione, poi è scappato verso il deposito Atm e ha cominciato a spaccare i mezzi parcheggiati con una spranga. Per fermarlo, la polizia ha dovuto usare il taser. Alla fine il ragazzo, un 22enne gambiano, è stato arrestato e messo in condizione di non nuocere. Ancora ignoti i motivi del raptus.

È accaduto alle 10.40 di lunedì. L’africano era a bordo di un treno del metrò della linea gialla. All’improvviso, senza un motivo apparente, ha azionato la maniglia per l’arresto del convoglio all’altezza della fermata di San Donato. Una volta in banchina, si è scagliato contro il capostazione. Successivamente è scappato verso il vicino deposito Atm in via Impastato e lì ha danneggiato alcuni mezzi con pezzi di ferro trovati sul posto.

Quando i poliziotti sono arrivati, ha tentato di aggredirli colpendo uno di loro con un pezzo di metallo. In questa circostanza, secondo quanto riferito dalla questura, è stato utilizzato il taser «ma senza alcuna conseguenza fisica» per il giovane. Il 22enne è stato arrestato per resistenza e indagato per danneggiamento aggravato.

2 dicembre 2019 | 17:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_dicembre_02/tira-freno-d-emergenza-metro-picchia-capostazione-san-donato-fermato-il-taser-c50b79b2-151b-11ea-b557-51f830ff2b1f.shtml