Parco Bassini, giù i primi alberi. «Non toccate il polmone verde»

Dopo le proteste delle scorse settimane, con assemblee e flash mob, è iniziato in via Bassini il taglio degli alberi destinati a lasciar il posto al nuovo edificio del Dipartimento di Chimica del Politecnico. La notizia si è rapidamente diffusa sui social, sulle pagine dei Comitati civici nati per scongiurare il taglio delle 140 piante. Un fronte del «no» che ha raccolto residenti, gruppi di studenti e anche docenti dell’università, come Arianna Azzellino che su Facebook ha commentato: «Con grande arroganza prima ancora di aver fornito il benché minimo elemento di chiarificazione al Municipio, al quartiere, ai propri dipendenti, il Politecnico stamattina taglia! Chissà se con la stessa disinvoltura siano stati bypassati i permessi richiesti ai comuni mortali per qualsiasi intervento sul verde del Comune. Abbiano fatto partire interrogazioni… Speriamo solo che si arrivi in tempo».

È intervenuta anche la Consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Patrizia Bedori: «Stanno tagliando gli alberi del parchetto Bassini a Milano. Il primo è andato… Lunedì avevo depositato una richiesta per convocare una Commissione, ma evidentemente il Politecnico ha deciso di iniziare ad abbattere i 140 grandi alberi del parco di via Bassini. Ma qualcuno ha fatto la valutazione di impatto ambientale? Qualcuno sa che quel parchetto è un polmone verde? Che ha una funzione sociale visto che per molta parte dell’anno gli studenti si aggregano e vanno a mangiare o studiare all’ombra dei grandi alberi? Non ha valore tutto questo? Che tristezza. Assessore Maran, presidente Monguzzi bloccateli! Il 26 novembre anche il Municipio 3 lo ha chiesto, come mai il rettore non ha ricevuto nulla?».

4 dicembre 2019 | 12:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_dicembre_04/parco-bassini-giu-primi-alberi-non-toccate-polmone-verde-8e105ef0-1683-11ea-b17e-02f19725a806.shtml