Dj Fabo, assolto Marco Cappato dopo la Consulta: “Il fatto non sussiste, non fu aiuto al suicidio”

Una sentenza di assoluzione ‘annunciata’ è quella che si aspettava, e che è stata pronunciata, dai giudici della Corte d’assise di Milano per Marco Cappato, imputato per aiuto al suicidio per aver accompagnato Fabiano Antoniani, dj Fabo, in una clinica svizzera a morire. Assolto “perché il fatto non sussiste”, ed è un lungo applauso quello che seguie la lettura della sentenza. Nell’udienza il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano era tornata a chiedere, come già fatto il 14 febbraio 2018, l’assoluzione dell’imputato. E alla fine dell’udienza ha aggiunto: “E’ una giornata storica e un grande risultato perchè la decisione della Corte realizza  pienamente il significato dell’articolo due della Costituzione che mette l’uomo al centro della vita sociale e non anche lo Stato. Ora è compito del legislatore colmare le lacune che ancora ci sono”. Soddisfazione anche dalla fidanzata di Antoniani, Valeria Imbrogno: “Fabiano mi avrebbe chiesto di festeggiare, siamo arrivati alla vittoria per lui: ha sempre combattuto, sono felice. La battaglia continua per tutti gli altri, quando ha iniziato voleva proprio che fosse una battaglia di libertà per tutti e oggi ci è riuscito”.Dj Fabo, assolto Marco Cappato. La fidanzata di Fabiano: “Oggi mi chiederebbe di festeggiare”in riproduzione….
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/12/23/news/dj_fabo_marco_cappato_eutanasia_consulta_processo_milano-244187815/?rss