Derubata la top model Vittoria Ceretti: razziati 50 mila euro di abiti griffati

Le telecamere di sorveglianza inquadrano l’ingresso e il cortile di uno degli stabili più nobili e riservati della Milano storica, tra le terme romane, piazza Borromeo e piazza Mentana, nel cuore più antico della città. Saranno i filmati registrati da quelle telecamere a svelare almeno un paio di elementi: e cioè quanti fossero i ladri e quando sono riusciti a intrufolarsi in quel palazzo di via Morigi. Per ora il punto di partenza dell’indagine è la scoperta del furto, avvenuta nel pomeriggio di venerdì, quando le Volanti della polizia hanno risposto alla chiamata di Vittoria Ceretti, 21 anni, bresciana, una delle top model italiane più richieste al mondo, scoperta da Dolce&Gabbana, di cui è stata ambassador e testimonial, e poi contesa da Armani, Alexander McQueen, Chanel, Dior, Louis Vuitton. Per avere un’idea della celebrità della ragazza nel mondo della moda: a febbraio 2017 è apparsa in copertina di Vogue Giappone, a marzo dello stesso anno sulla cover di Vogue America e un paio di mesi dopo, con lo stesso risalto, su Vogue Francia. La copertina di Vogue Inghilterra è arrivata nel 2018. Per entrare nel suo appartamento, i ladri hanno scassinato un ingresso secondario. Il lungo sopralluogo della polizia scientifica, quando arriveranno i risultati, potrebbe portare qualche indizio in più per arrivare ai ladri, o per collegare la banda ad altri furti tra quelli avvenuti in città durante l’ultimo periodo di festività (come quello tentato nell’appartamento di un facoltoso imprenditore in corso Concordia, nell’appartamento sopra a quello dell’ex ministro Annamaria Cancellieri; o l’altro colpo avvenuto in via Vincenzo Monti, dove sono stati portati via lingotti d’oro, orologi e monete antiche).

Nelle ultime settimane il volto di Vittoria Ceretti appariva nelle gigantografie della recente campagna di Chanel sulla facciata delle Galeries Lafayette a Parigi, su Instagram la modella ha quasi 800 mila follower, ma è molto riservata negli scatti che condivide: anche per questo, è praticamente una certezza che i ladri non avessero idea di chi fosse l’appartamento che stavano saccheggiando. A giudicare dalla scena del crimine, il furto potrebbe essere stato abbastanza rapido, un blitz da pochi minuti, dato che gli intrusi hanno trovato una quantità di oggetti di valore abbastanza a portata di mano, senza neppure bisogno di cercare o provare a scassinare una cassaforte. Un’idea pur molto vaga di chi vivesse in quell’appartamento potrebbero essersela fatta mentre con le torce illuminavano la camera da letto della modella: la stanza sulla quale si sono concentrati.

Negli armadi, come era presumibile, hanno trovato decine di abiti di grande prestigio: ne hanno portati via molti, per un valore complessivo che dovrebbe aggirarsi sopra i 50 mila euro. Tra mobili e cassetti hanno scovato e rubato anche un po’ di gioielli (per un valore sui 30 mila euro). Infine, prima d’allontanarsi, hanno arraffato anche un paio di migliaia di euro in contanti. A quel punto si sono dileguati nel buio delle piccole strade del centro, deserte nella notte. Le ipotesi investigative privilegiate, per questo tipo di furti, portano alle gang organizzate di giovani rom o a quelle iper specializzate di georgiani che si muovono di continuo per tutta Europa e che negli ultimi anni, altre al resto d’Italia, fanno tappe molto frequenti e razzie a ripetizione su Milano.

5 gennaio 2020 | 07:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_gennaio_05/derubata-top-model-vittoria-ceretti-razziati-50-mila-euro-abiti-griffati-2d15066e-2f33-11ea-838c-ac55de770e3c.shtml