Omicidio al Podere Ronchetto, arrestato uno dei dipendenti della cascina

Un uomo è stato fermato dalla squadra mobile di Milano in relazione all’omicidio dell’anziana Carla Quattri Bossi, 90 anni, trovata morta domenica in una cascina nella periferia sud della città. Si tratta di uno dei quattro dipendenti del Podere Ronchetto in via Pescara 37 che avrebbe dovuto diventare un agriturismo. Si tratta di uno straniero – di cui non sono state fornite al momento le generalità – che lavorava alla cascina. Ora si cerca di capire il motivo per cui ha ucciso l’anziana donna.

La donna uccisa era stata trovata domenica, intorno alle ore 10, dalla sua segretaria con i polsi legati e il viso avvolto in un telo, forse per tamponare il sangue che fuoriusciva da una grossa ferita che aveva sul cranio. Secondo l’esame esterno del medico legale, l’omicidio sarebbe avvenuto la sera prima, sabato 4 gennaio, mentre la polizia scientifica ha accertato che il corpo è stato trascinato per alcuni metri. Nella cascina, dove erano in corso lavori per una trasformazione in agriturismo, viveva un figlio, che sabato n non era un casa, e i dipendenti, tutti ascoltati assieme ai figli della donna, in totale quattro. Sul luogo del delitto sono stati trovati barattoli e oggetti intrisi di sangue che sono stati sequestrati per le analisi e la zona dove viveva l’anziana donna era a soqquadro.

6 gennaio 2020 | 09:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_gennaio_06/omicidio-podere-ronchetto-arrestato-dei-dipendenti-cascina-adfdc19a-305e-11ea-b117-147517815558.shtml