Lombardia, stop al taglio dei fondi per i disabili: battuta la maggioranza di centrodestra

Centrodestra battuto nel Consiglio regionale della Lombardia sui tagli ai fondi per l’autosufficienza a favore dei disabili. A sorpresa ieri l’aula del Pirellone ha approvato con 36 sì contro 32 no la mozione presentata dal Pd, che chiedeva alla giunta regionale di rivedere la delibera approvata lo scorso 23 dicembre, che aveva ridotto da 600 a 400 euro il contributo a favore dei disabili e introdotto la soglia di 50 mila euro Isee per poterne usufruire.

Una decisione che aveva sollevato le proteste non solo dell’opposizione di centrosinistra, ma anche delle associazioni che rappresentano i non autosufficienti. Anche se l’assessore regionale alle Politiche sociali, Stefano Bolognini della Lega aveva motivato la scelta con il taglio delle risorse del governo, che, invece, secondo il Pd sono state aumentate. Le stime prevedono che quest’anno le persone con disabilità gravissime saliranno a 9.200.

La maggioranza aveva proposto di reintrodurre il contributo di 600 euro, ma mantenendo il limite di reddito. A rappresentare pubblicamente il disagio del centrodestra ci ha pensato ieri Viviana Beccalossi del gruppo misto, che nel suo intervento ha parlato di “leggerezza” della giunta. Un malessere che evidentemente ha contribuito con la complicità del voto segreto e di almeno sei franchi tiratori ad affossare il taglio previsto dalla delibera approvata dalla giunta nell’ultima seduta prima della pausa per le festività natalizie. A chiedere il voto segreto è stato il Movimento Cinque stelle. Esulta il capogruppo del Pd, Fabio Pizzul che commenta: “Risultato importantissimo. Queste famiglie meritano rispetto. La Regione dovrà fare marcia indietro”.
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/01/15/news/lombardia_stop_al_taglio_dei_fondi_per_i_disabili_battuta_la_maggioranza_di_centrodestra-245837048/?rss