Deragliamento del treno a Lodi, altre 11 persone indagate: c’è anche l’ad di Rfi Maurizio Gentile

Undici nuovi indagati nell’inchiesta sul deragliamento del treno a Lodi avvenuto il 6 febbraio scorso a Ospedaletto Lodigiano. Lo ha comunicato il procuratore di Lodi Domenico Chiaro. I nuovi indagati sono 6 dipendenti di Alstom Ferroviaria e 5 di Rfi: tra loro c’è anche l’amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile. “Gli indagati sono in parte dipendenti della società che gestisce la rete ferroviaria e in parte di quella che risulta aver prodotto il pezzo risultato, all’apparenza, difettoso” ha spiegato il procuratore. I nuovi indagati sono in realtà 12, ed è ora nel registro degli indagati anche l’azienda Alstom e non solo l’ad, ovvero la società che ha prodotto l’attuatore numero 5, quello avrebbe fatto deragliare il convoglio. A oggi, quindi, per il deragliamento del treno risultano indagate 17 persone e 2 società.Treno deragliato a Lodi: il primo vagone sollevato e caricato su un camionin riproduzione….
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/02/20/news/treno_deragliato_lodi_indagati_rfi_alstom-249108956/?rss