Milano, folla al mercato di viale Papiniano. Il Comune: «Nessuna segnalazione di irregolarità»

Primo weekend di «Fase 2»:concentrazione di persone per l’aperitivo sui Navigli, polemiche, controlli. Secondo weekend di «Fase 2», sabato mattina, analogo (o peggiore) assembramento nello storico mercato milanese di viale Papiniano, nonostante i controlli dei vigili e del Covid-manager individuato dalle regole studiate dal Comune. L’obiettivo del fotografo potrebbe, forse, in parte, «schiacciare» la folla. Ma in ogni caso, l’immagine non può mentire (almeno non più di tanto). Il Comune spiega di «non aver ricevuto segnalazioni su assembramenti eccessivi».

Le regole

«Per tutelare la salute e garantire la sicurezza di operatori e fruitori dei mercati scoperti attivi in città, l’«amministrazione comunale ha deciso di proseguire la sperimentazione già avviata con gli attuali 26 mercati, nell’attesa di adottare un progressivo piano di riapertura secondo le nuove indicazioni del governo e della Regione Lombardia». Lo fa sapere palazzo Marino. «I mercati scoperti continueranno pertanto a svolgersi per la sola componente alimentare secondo i giorni, le modalità e le prescrizioni indicate dall’ordinanza comunale del 4 maggio 2020. Una scelta di continuità per garantire la sicurezza dettata dall’attuale mancanza di ordinamenti e regole definite per la gestione dei mercati scoperti nella loro composizione complessiva, alimentare e non alimentare, durante la riapertura della Fase 2. Le sedi mercatali rimarranno delimitate e recintate e presenteranno varchi obbligatori di accesso e uscita, che limiteranno al massimo l’incrocio delle persone. I varchi saranno presidiati da personale appositamente dedicato che, oltre a regolare l’afflusso, potrà rilevare la temperatura corporea dei cittadini prima dell’ingresso nell’area di mercato. Per limitare al massimo la concentrazione, sarà definita la capienza massima delle persone contemporaneamente presenti all’interno delle aree di mercato, che comunque non potrà essere superiore al doppio del numero dei posteggi. L’ingresso rimane consentito a un solo membro per famiglia, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori di anni 14, persone con disabilità o anziani. Ciascun operatore commerciale dovrà obbligatoriamente usare mascherina e guanti. I banchi di vendita saranno posizionati in forma alternata nella modalità a scacchiera oppure su fila unica mantenendo una distanza minima di 2,5 metri tra un operatore e l’altro. Ogni banco vedrà al massimo la presenza di due addetti alla vendita e in questa fase saranno sospese le operazioni di spunta, ovvero le assegnazioni giornaliere sui posteggi temporaneamente liberi. Eventuali modifiche su date, modalità operative e di accesso ai mercati scoperti secondo le indicazioni che verranno adottate da Regione Lombardia saranno comunicate tempestivamente a operatori e cittadini».

16 maggio 2020 | 16:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_maggio_16/milano-folla-mercato-viale-papiniano-assembramento-anomalo-f5b27df4-977f-11ea-ba09-20ae073bed63.shtml