Prefabbricati per far tornare gli studenti in classe a settembre: a Milano un piano-scuola da 2,8 milioni

L’obiettivo dichiarato, per il Comune di Milano, è quello di riportare gli studenti in classe a settembre, “superando la didattica a distanza, inadeguata che chi ha meno di 14 anni, e garantendo il tempo pieno, compresi pre e dopo scuola”. E quindi, portare a termine nel più breve tempo possibile gli interventi di manutenzione, anche per recuperare spazi non utilizzati all’interno delle scuole, e trovare fondi per acquistare i prefabbricati per ospitare gli studenti che non troveranno spazio nei loro istituti. Si tratta, nello specifico, di 2,8 milioni di euro per comprare circa 40 strutture temporanee che, terminata l’emergenza, saranno usate per accogliere gli allievi delle scuole sottoposte a interventi di manutenzione prolungati.

A illustrare il piano del Comune per riportare gli studenti in classe a settembre è stato l’assessore all’Edilizia scolastica, Paolo Limonta, davanti alle commissioni Lavori Pubblici, Periferie ed Educazione. Piano che, sottolinea, non può prescindere dalla collaborazione tra “scuole, istituzioni locali e Ministero dell’Istruzione”, chiamato a provvedere “all’adeguamento dell’organico in base alle nuove esigenze”. Mentre si mettono insieme i dati del monitoraggio sugli spazi (interni ed esterni) di ogni scuola e gli eventuali interventi da attuare, procedono i due appalti da 7 milioni di euro ciascuno per intervenire sui tetti delle scuole, è stato richiesto un aumento delle risorse da destinare tra l’altro alla manutenzione dei servizi igienici e si utilizzeranno 2,5 milioni del Miur per intervenire su plafoni antisfondello e mettere in sicurezza vani scala. 

Intanto procedono le verifiche sulle aziende che non hanno riaperto i cantieri. Si tratta di 4 appalti, per uno dei quali – quello che prevede interventi sulle scuole elementari di via Colletta e via Gattamelata e sulle medie di via Istria – è partita la risoluzione del contratto. Anche in questo caso, spiega Limonta, l’idea è di “riprendere i lavori per restituire gli edifici il prima possibile, anche durante l’anno scolastico”.
 
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/07/06/news/scuola_coronavirus_milano_edilizia_piano_comune-261147358/?rss