Milano, al Trivulzio assenteismo e approssimazione nei giorni del Covid

Una relazione che riscontra delle criticità, a partire dalle molte assenze dei lavoratori solo in minima parte attribuibili ai contagi da Covid-19. E dalla carenza di mascherine e dispositivi di protezione. Ma che, alla fine, sembrerebbe non condannare del tutto la gestione dell’epidemia all’interno della Rsa, che secondo i commissari – tra cui i magistrati Gherardo Colombo (incaricato dal Comune) e Giovanni Canzio (numero uno dell’anticorruzione regionale, nominato dal Pirellone – non ha avuto esiti diversi o peggiori rispetto a quelli delle altre case di riposo lombarde colpite dalla pandemia. 

Sono i primi esiti del lavoro della commissione d’inchiesta dell’Ats di Milano sull’operato del Pio Albergo Trivulzio durante la pandemia da Covid-19 che nella struttura ha provocato, tra sedi centrali e decentrate, 300 decessi. Secondo la relazione, tra le criticità le numerose assenze del personale: al 21 febbraio, il giorno dopo la diagnosi del primo caso a Codogno, solo il 9 per cento del personale risultava assente per motivi legati ufficialmente al Covid-19. Nonostante questo, però, in malattia c’erano molti più lavoratori, tanto da far scendere a 265 i presenti complessivi. Dall’altro lato, però, nella relazione si critica la scarsa applicazione di misure a tutela della sicurezza dei lavoratori, a partire dalla scarsità di tamponi effettuati.

Per quanto riguarda la carenza di mascherine e presidi di protezione, è vero che erano pochi e quindi poco diffusi all’interno della Rsa. Ma è anche vero che in quelle settimane la carenza era generalizzata in tutta Italia per i problemi di approvvigionamento, tanto che il Pat,  la casa di riposo più famosa d’Italia, dovrà attendere il 23 marzo e la prima fornitura da parte della Protezione civile per poterle avere. 

La relazione suggerisce anche una riorganizzazione interna della struttura, per evitare che i problemi si possano ripetere. Il documento sarà ufficialmente presentato oggi in Regione Lombardia durante una conferenza stampa, ma è stato consegnato al Pirellone, al Comune e alla procura della Repubblica, dove è aperta un’indagine per epidemia e omicidio colposi. 
 
 


social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/07/09/news/trivulzio_assenteismo_e_approssimazione_nei_giorni_del_covid-261394779/?rss