Milano, al via 195 mini cantieri per riparare le buche di strade e marciapiedi

La mappa (l’elenco completo diviso per Municipi si trova sul sito del Comune) riguarda tutta la città: dalle centralissime Conciliazione e corso di Porta Romana a viale Fulvio Testi e via Adriano, da viale Monza a viale Brenta, da corso Lodi a via Washington e corso San Gottardo. In 195 micro-cantieri sparsi nei nove Municipi che, in questi tre mesi estivi di traffico meno intenso, serviranno a curare l’asfalto di altrettante strade o marciapiedi. Un’operazione di manutenzione, quella programmata tra luglio e settembre, che si va ad aggiungere ai 139 interventi che il Comune ha già fatto dall’inizio dell’anno e che porteranno a 30 milioni il totale dell’investimento complessivo. Molto più, rivendica Palazzo Marino, dei 25 milioni messi sul piatto nel 2019 e dei 20 spesi nel 2018.È un lavoro continuo quello che serve per sistemare l’asfalto delle strade della città, ma anche per coprire le buche che soprattutto dopo l’inverno si aprono nei marciapiedi e far rientrare al loro posto i masselli che si alzano. Il piano che Palazzo Marino comunica riguarda in questo caso non i rammendi che vengono fatti in emergenza, ma la riasfaltatura integrale di carreggiate e marciapiedi ammalorati. In tutto, appunto, per il 2020 l’amministrazione arriverà a raggiungere 330 indirizzi e, di questi, la maggior parte (195 interventi per un investimento di 18,5 milioni) sono programmati nei prossimi mesi. «In questi giorni ho inviato ai nove Municipi la scheda sulle attività effettuate da gennaio a giugno e di quelle programmate tra luglio e settembre – spiega l’assessore alla Mobilità e lavori pubblici Marco Granelli -. Lavoriamo in modo continuativo alla manutenzione di carreggiate e marciapiedi affinché la qualità delle nostre strade garantisca sicurezza e decoro a chi le percorre e a chi ci vive».

A questi lavori si aggiungono altri cantieri per la riqualificazione degli incroci come quello tra via La Spezia e via Imperia, la realizzazione della pista ciclabile tra Amendola e Buonarroti e tra il quartiere Isola, via Farini e il piazzale del Cimitero Monumentale, le nuove fermate dell’Atm in via Majorana per permettere il passaggio dei mezzi della linea 41. E, sempre sul fronte del trasporto pubblico, pochi giorni fa, gli operai si sono messi all’opera sui binari del tram in via degli Imbriani e viale Montello e all’incrocio tra corso Sempione e Domodossola con altri 6 milioni di euro.


social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/07/23/news/cantieri_estate_asfalto_milano-262728228/?rss