Malore per Fontana: “Il mio fisico mi ha avvertito, devo riposare”

Attilio Fontana ha aspettato fino all’ultimo prima di dare forfait questa sera alla festa della Lega a Cervia in Emilia Romagna, dove lo aspettavano Matteo Salvini e tanti militanti leghisti. Ma un attacco di diverticolite che lo ha colpito fin dal mattino presto ha costretto alla fine il governatore della Lombardia a rinunciare. “Il mio fisico mi ha avvertito: Attilio prenditi qualche giorno di riposo. Sono quindi costretto a disdire tutti gli impegni e a non incontrare la famiglia della Lega”, ha scritto Fontana sul suo profilo ufficiale su Facebook. Non prima di aver avvertito con una telefonata il numero uno del suo partito, la Lega, Salvini che già da giovedì sera si trova a Milano Marittima per qualche giorno di vacanza. Il governatore ha rassicurato i suoi spiegando che si tratterà solo di “pochi giorni di riposo, da lunedì sarò al lavoro come sempre”.

In realtà, sono stati i medici a consigliare al presidente della Lombardia, che soffre da anni di diverticolite, di rinunciare al lungo viaggio in auto fino a Cervia. Fontana, che nel pomeriggio si era già ripreso tanto che ha firmato l‘ordinanza che rinnova l’obbligo dell’uso delle mascherine su tutto il territorio regionale solo al chiuso o nel caso non si riesca a rispettare i limiti di distanziamento, ci teneva molto all’appuntamento di questa sera. Non fosse altro per raccogliere l’affetto dei militanti leghisti nel corso di uno dei momenti più difficili della sua carriera politica. Per via delle inchieste della magistratura e delle polemiche sulla gestione dell’emergenza dell’epidemia Covid. Chi lo ha sentito nella sua casa a Varese assicura comunque che l’umore è buono e lo spirito resta di grande determinazione ad andare avanti nel suo mandato. Del resto, era stato lo stesso Fontana solo ventiquattr’ore fa a spiegare: “Quello che ci sta accadendo avrebbe abbattuto un toro, ma io, per fortuna, riesco a dormire tranquillamente ogni notte e resto determinato più che mai ad andare avanti”.

Fontana in collegamento con la festa della Lega: “Continuo a combattere”

Fontana è poi intervenuto in collegamento con la festa della Lega a Cervia. Riferendosi implicitamente all’inchiesta giudiziaria sulla fornitura di camici affidata alla società del cognato che lo vede indagato dalla procura di Milano ha detto: “Io continuerò a combattere per la Lombardia. Se qualcuno si illude che io possa mollare, non ha capito niente: non sono queste le ragioni che mi faranno allontanare dall’impegno preso con i lombardi e che voglio onorare fino alla fine del mio mandato”.

“Avrei voluto essere presente per respirare la vostra vicinanza e amicizia, mi avrebbe aiutato e mi avrebbe dato tanta forza in più – ha proseguito il governatore – Purtroppo ho avuto un piccolo infortunio, ma niente di grave: ai tanti che speravano in qualcosa che mi mettesse in un angolo allontano da loro ogni speranza. Mi riprendo e lunedì sono già in Regione a lottare per la nostra grande Lombardia”.
 
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/07/31/news/malore_per_fontana_il_mio_fisico_mi_ha_avvertito_devo_riposare_-263386529/?rss