Incidente a Maleo (Lodi), muore Elisa Conzadori, travolta da un treno sulla sua auto al passaggio a livello

Travolta e uccisa da un treno in corsa, probabilmente a causa un guasto al passaggio a livello di Maleo, al confine tra il Lodigiano e la provincia di Cremona . È morta così, appena dopo le 11 della mattina di Ferragosto, Elisa Conzadori, 34 anni, commessa in un supermercato, che proveniva da Codogno ed era diretta a Pizzighettone, il paese dove abitava. Uno scontro gravissimo, fatale quello della sua Citroen C3, trovatasi al posto sbagliato nel momento sbagliato, probabilmente non per sua colpa. Le sbarre erano alzate, e la procura di Lodi (insieme ai carabinieri di Codogno) ora dovrà accertare perché lo fossero.

Mentre la donna superava il passaggio a livello, il Milano-Mantova numero 2651 passava proprio in quel momento, con a bordo un’ottantina di persone. La macchina è stata travolta in pieno e trascinata dal treno in corsa (che non procedeva ad alta velocità essendo una linea a binario unico) in un fossato a fianco della massicciata. L’urto comunque è stato abbastanza violento da sbalzare la giovane fuori dalla sua macchina nel canale. È qui che l’hanno trovata, a volto in giù, i soccorritori del 118 subito chiamati da alcuni automobilisti che hanno assistito alla scena. La giovane era ancora viva, anche se in condizioni disperate, quando i sanitari hanno cercato di rianimarla ma è morta pochi istanti dopo. Il treno, ora posto sotto sequestro, si è arrestato poche decine di metri dopo l’incidente e gli occupanti – quasi tutti passeggeri che andavano in vacanza – fatti scendere e imbarcati su bus sostitutivi. Sul posto i carabinieri di Codogno che indagano su un possibile difetto alle sbarre del passaggio a livello (che comunque sono risultate integre). Esattamente due anni fa un incidente dalle caratteristiche identiche era costato la vita a un uomo, sempre allo stesso passaggio a livello.

I tecnici di Rfi (Rete ferroviaria italiana) hanno successivamente verificato che le sbarre del passaggio a livello tra Maleo (Lodi) e Pizzighettone (Cremona), dove oggi è morta una donna di 34 anni, «sono perfettamente funzionanti». Lo rende noto la stessa Rfi attraverso un portavoce. È in via di recupero anche la scatola nera del treno regionale Milano-Mantova, che potrebbe aiutare a capire l’esatta dinamica dell’incidente.

La Procura di Lodi ha aperto un’inchiesta sulla morte di Elisa Conzadori. Nonostante l’analisi della scatola nera del passaggio a livello da parte di Rfi avrebbe escluso guasti, restano i dubbi degli inquirenti, che già dalle prime indagini hanno ipotizzato un possibile malfunzionamento. Per questo ora indagherà la procura con la volontà di arrivare ad accertare come sia stato possibile che avvenisse l’incidente e che le sbarre siano state trovate, ai primi rilievi, alzate e integre.

15 agosto 2020 | 14:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_agosto_15/treno-travolge-auto-passaggio-livello-muore-donna-34-anni-b9b5b21e-deef-11ea-a8ef-59f191bcf6be.shtml