Guglielmo Stagno d’Alcontres e Straberry, ecco chi è il fondatore della startup sequestrata per sfruttamento

Dalla famiglia ha ricevuto un cognome blasonato e i terreni alla base della sua grande idea di business. Dalla Bocconi la cultura per svilupparlo, dalla Coldiretti ammirazione e riconoscimenti. Guglielmo Stagno d’Alcontres è il prototipo dell’imprenditore visionario e innovativo. Giovane, per giunta. Oggi, quando deve affrontare la tempesta giudiziaria che si è abbattuta sulla sua startup gioiello, StraBerry, ha 31 anni, ma già nel 2013 aveva ricevuto il primo dei due «Oscar Green», il premio che Coldiretti assegna alle aziende «in grado di incanalare la cultura d’impresa in progetti e strategie innovative».

Il giovane manager messinese cresciuto a Milano è uno che ha bruciato le tappe. Dopo la laurea triennale alla Bocconi si ritrova, per esempio, a essere invitato dal suo stesso prestigioso ateneo a parlare con gli studenti, anche se lui non ha ancora finito la tesi per la laurea magistrale. Lui stesso ha raccontato più volte della sfida giocosa con il suo relatore: «Non è mai venuto a vedere la mia azienda perché dice che lo farà soltanto quando avrò depositato la tesi». L’idea di allestire serre fotovoltaiche per coltivare fragole (ma anche mirtilli, lamponi e more), a 15 chilometri dal Duomo, per poi rivenderle — secondo una moda emergente nei quartieri della borghesia — attraverso tanti motofurgoncini (localizzabili attraverso una app) che espongono le cassette secondo una gradevole armonia cromatica gli è venuta viaggiando in Olanda.

«Non sapevo una mazza di agricoltura», ha confessato, ma ci sono quei 60 ettari di famiglia a Cassina de’ Pecchi e lui, che rivendica di «capire velocemente le cose», fresco di un corso di economia ambientale, vi vede l’opportunità per il suo business semplice ma efficace, arricchito continuamente da nuove iniziative, dagli orti in affitto per i milanesi con smanie contadine alle marmellate biologiche. E nel 2017, intervistato da La Stampa, rivendica con orgoglio di «non aver mai pensato di speculare sugli incentivi». Anche perché, sempre parole sue, «lo Stato li sta beccando tutti e li fa chiudere».

26 agosto 2020 | 14:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_agosto_26/guglielmo-stagno-d-alcontres-ecco-chi-fondatore-straberry-8177858a-e791-11ea-a28c-2ebec2233fa4.shtml