Ragazzina sparisce nel lago di Lecco mentre nuota al largo con la mamma

Stava giocando con la madre vicino alla riva. L’acqua a cingerle i fianchi. La donna la teneva per mano, poi, improvvisamente, la stretta si è allentata. L’ha vista scomparire nel lago, trascinata via dalla corrente. Una ragazzina di 12 anni, originaria del Gambia, residente nel Monzese, risulta dispersa nelle acque del versante lecchese del Lago di Como, di fronte all’abitato di Abbadia Lariana, alle porte della città. Sono ore di febbrili ricerche di fronte alla spiaggia del parco Ulisse Guzzi. Le operazioni vedono impegnati i sommozzatori dei vigili del fuoco e altri subacquei volontari. Senza esito purtroppo fino a questo momento.

La ragazzina aveva raggiunto la spiaggia insieme al papà, alla mamma e a tre fratellini. La tragedia intorno alle 14: forse, tradita dal fondale più profondo di quanto pensasse l’adolescente si è allontanata di pochi passi venendo inghiottita dal lago. La madre, 33 anni, ha provata a soccorrerla ma ha rischiato di annegare. Raggiunta dal marito è riuscita a tornare a riva, mentre la figlia è sparita dalla vista di chi dal lido ha assistito alla scena e ha provato a intervenire. Da Malpensa si è alzato in volo un elicottero. Sul posto carabinieri e agenti della Polizia locale. La spiaggia è stata chiusa e i bagnanti allontanati. Le ricerche proseguono. Sulla riva disperati i genitori e i fratellini della dodicenne che non si trova.

27 agosto 2020 | 16:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_agosto_27/ragazzina-sparisce-lago-lecco-mentre-nuota-la-mamma-b9aba958-e873-11ea-b091-8b361f593974.shtml