Milano, in bicicletta per #FridaysForFuture contro i cambiamenti climatici

Milano, in bicicletta per #FridaysForFuture contro i cambiamenti climatici – 1 di 1 – Milano – Repubblica.it

Una manifestazione in bicicletta per le vie del centro di Milano organizzata in occasione dell’arrivo in Italia di Greta Thunberg e per il #FridaysForFuture del 19 aprile. Per continuare il percorso da lei inaugurato e verso il secondo Sciopero Mondiale per il Futuro in programma il 24 maggio, data in cui l’intero mondo si mobiliterà. Oggi anche Milano ha scioperato in bici per lo sviluppo sostenibile e contro i cambiamenti climatici. 19 aprile 2019 Seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla città e dalla regione


social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/19/foto/milano_biciclettata_fridaysforfuture-224455196/1/?rss

Milano, appello di destra e Lega: «Autorizzare il corteo per Ramelli»

Oltre 60 tra parlamentari, eurodeputati e consiglieri regionali, comunali e municipali dei partiti dell’area della destra hanno firmato un appello al prefetto, al questore e al sindaco di Milano perché «non si vieti con motivazioni prive di reale necessità» il corteo per Sergio Ramelli, morto a 18 anni il 29 aprile 1975, dopo che il 13 marzo era stato aggredito a colpi di chiave inglese da militanti di Avanguardia Operaia. I firmatari, tra cui i vicepresidenti di Camera e Senato Fabio Rampelli (FdI) e Ignazio La Russa (FdI), e i leghisti Alessandro Morelli e Igor Iezzi, appoggiano la richiesta avanzata da un comitato di promotori, che, si spiega nell’appello, «intende rendere onore a un giovane di 18 anni la cui sola colpa, come accertato dalla giustizia italiana, di avere aderito al Fronte della Gioventù».

«Mai procurato incidenti»

A promuovere il corteo-fiaccolata sono CasaPound Italia, Forza Nuova e Lealtà Azione, che nella lettera inviata a prefetto, questore e sindaco [...]  read more

Fabrizio Corona resta in carcere, dovrà scontare di nuovo i cinque mesi di condanna

Fabrizio Corona deve restare in carcere e deve scontare nuovamente i 5 mesi trascorsi in affidamento terapeutico che non sono stati ritenuti validi. Lo ha deciso il tribunale di sorveglianza di Milano revocando l’affidamento terapeutico per l’ex agente fotografico, tornato in carcere il 25 marzo scorso, e accogliendo la richiesta dell’avvocato generale Nunzia Gatto, numero due della Procura generale milanese. Nell’udienza di martedì scorso davanti ai giudici (presidente Gorra, relatore Rossi), la Procura generale aveva chiesto che all’ex ‘re dei paparazzi’ venisse definitivamente revocato l’affidamento per curarsi dalla dipendenza dalla cocaina che gli era stato concesso nel febbraio 2018 e che poi è stato sospeso lo scorso 25 marzo, quando l’ex agente fotografico [...]  read more

I prigionieri della notte e l’alba della Pasqua, la poesia dell’arcivescovo Mario Delpini

Giovedì pomeriggio in Duomo il rito della Lavanda dei piedi e la santa messa in Coena Domini che ricorda l’istituzione dell’eucarestia da parte di Gesù nell’Ultima cena. Venerdì, alle 17.30, la celebrazione della Passione del Signore. Sabato alle 21, sempre in Duomo, la veglia di Risurrezione presieduta dall’arcivescovo Mario Delpini. Alle ore 11 di domenica, infine, il solenne pontificale di Pasqua. In chiusura della settimana santa, domenica a pranzo, monsignor Delpini siederà alla mensa dell’Opera Cardinal Ferrari con 300 uomini e donne in difficoltà. In questa pagina pubblichiamo la poesia scritta dall’arcivescovo Mario Delpini per i lettori del Corriere .

I prigionieri della notte hanno le loro perentorie sicurezze
e confini certi per le loro aspettative,
orari definiti per l’ebbrezza
e l’esito inevitabile della disperazione:
li trattiene la notte.
I figli della luce e figli del giorno si inoltrano in percorsi inesplorati
volgono
 [...]  read more