Milano: pronto a lanciarsi da un cavalcavia, camionista gli parla e gli salva la vita

Le otto e mezza di venerdì mattina. Un ragazzo di 19 anni cammina un po’ incerto vicino a un cavalcavia sulla Tangenziale Est esterna di Milano all’altezza di Pozzuolo Martesana. Qualcuno lo nota e preoccupato chiama la polizia. Lui quando vede la pattuglia della Stradale si mette a correre, scavalca la recinzione e si siede con le gambe penzolanti nel vuoto sull’arcata di acciaio del cavalcavia. Sotto il traffico è intenso come sempre. Gli agenti avvertono i tecnici della sicurezza stradale Teem che in pochi minuti intervengono e fermano la circolazione. Tra i primi, davanti alla fila, c’è un camionista alla guida di un Tir bianco. Anche lui come gli altri automobilisti si ferma, scende e osserva quella scena drammatica. Il ragazzo si trova a circa sette metri da terra. I poliziotti, dall’alto, cercano di parlargli e convincerlo a tornare indietro. Nel frattempo dalle centrali operative vengono allertati sanitari e vigili del fuoco. Ma la situazione è a un punto morto.

Il camionista dal cuore grande

 [...]  read more

Ultrà Inter ai Giardini Montanelli: verso il via libera alla festa della Nord

La festa della Nord è un rito consolidato nel tempo. Un po’ come fosse la fine della scuola, prima di partire per le vacanze. La stagione è finita: gli amici (in casacca nerazzurra) se ne vanno. La storia inizia con gli anni Duemila. Intorno al Baretto ai piedi della Curva Nord, fuori dallo stadio: 4 o 500 persone. Musica diffusa, distribuzioni di gadget, intrattenimenti vari, compresa una grigliata autogestita. Ma anche raccolte benefiche. Celebre quella in favore dei terremotati di L’Aquila (quest’anno gli incassi dovrebbero sostenere la onlus di Ale e Franz per i bambini disabili). Nel 2007 la trasferta ai Magazzini Generali, con ospiti alcuni giocatori. C’erano Materazzi, Stankovic e capitan Zanetti. Le cose cambiano nel 2010, l’anno del Triplete di Jose Mourinho. Si decide di osare. Sfruttando le esperienze di qualche ragazzo della curva fu organizzato il primo vero evento. Con sconfinamento fino al parcheggio dello stadio, montando palco e [...]  read more

Milano, uomini ragno all’opera per ripulire la facciata del Duomo

Da martedì 11 giugno molti turisti e milanesi si sono incantati col naso all’insù a osservare gli operai, esperti rocciatori, della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano intenti a lavare il marmo delle guglie e delle pareti, appesi alle funi. L’ultima pulitura della facciata della Cattedrale risale ai primi anni 2000, circa 15 anni fa. Questo periodo d’attesa è stato utile per valutare la sperimentazione di una nuova pulitura programmata straordinaria – periodica, ogni 10 anni circa – che potesse prevenire la formazione di croste nere, dovute a reazioni chimiche fra il carbonato di calcio e gli inquinanti atmosferici, nonché l’accumulo di altri elementi di degrado (foto Veneranda Fabbrica del Duomo)

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/foto-gallery/cronaca/19_giugno_14/milano-operai-alpinisti-ripulire-facciata-duomo-a5347556-8ea4-11e9-aefd-b9bfecbb01f9.shtml

Furto a casa di Perisic: rubati 3 orologi da 82 mila euro nella torre del Bosco Verticale

Giovedì pomeriggio, alcuni tifosi lo notano mentre entra nella sede dell’Inter, in corso Vittorio Emanuele. Una vista lampo — durata sì e no una ventina di minuti — legata, sembra, ad alcune questioni relative a contratti di sponsorizzazione da regolare prima delle vacanze. Una formalità insomma, a dispetto delle voci mercato che lo vorrebbero fuori dai progetti del nuovo allenatore nerazzurro Antonio Conte. Ma qualche ora prima, il croato Ivan Perisic, centrocampista 30enne, viene visto uscire invece dal comando provinciale dei carabinieri di via Moscova, dove ha appena presentato denuncia per furto.

Dai cassetti di casa mancherebbero infatti tre orologi. Oggetti spariti dalla sua residenza milanese, un appartamento nel Bosco Verticale che condivide con la moglie. E non si tratta certo di tre pezzi qualunque, visto che si parla di un valore complessivo di poco superiore agli 80 mila euro. Un orologio da donna marca Rolex, in oro e acciaio, [...]  read more

Salvini: «Sì alla festa degli interisti». Sala: «Ok, ma solo se garantisce lui»

Alla fine la festa per i 50 anni della Curva Nord dell’Inter è diventata un caso politico nazionale. Con un botta e risposta polemico tra il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e il sindaco Beppe Sala. Il tema del contendere è la location dell’evento chiesta dai tifosi nerazzurri: i Giardini Montanelli. Prima concessi dal Comune di Milano e poi negati perché «l’iniziativa è incompatibile con la funzione del parco e potenzialmente pericolosa per l’ordine pubblico». A riaprire la partita ci ha pensato il leader leghista che, a sorpresa, ha smentito Palazzo Marino dicendo che «il Viminale è certo di poter garantire l’ordine pubblico. Anche [...]  read more

«Matrimonio a prima vista», Sara e Stefano sposi in tv ora vogliono annullare nozze. Il tribunale dice no

Si sposano in un reality e rischiano di trascorrere il viaggio di nozze in tribunale. Alla fine del programma televisivo marito e moglie devono affrontare un calvario per annullare le nozze, tutt’altro che finte. Nella sentenza emessa dal Tribunale di Pavia il giudice ha confermato che il matrimonio è pienamente valido: i due erano consapevoli del gesto che stavano facendo anche se si trattava di finzione. Stefano Soban, 41 anni, titolare di una nota gelateria di Alessandria, e Sara Wilma Milani, 39 anni, cantante di Abbiategrasso, avevano partecipato alla seconda edizione di «Matrimoni a prima vista», format americano in onda su Sky Uno, che aveva come obbiettivo l’esperimento antropologico di formare la coppia perfetta: due sconosciuti accettavano di sposarsi e di essere spiati dalle telecamere per tre [...]  read more

Fiumi esondati e frane nel Lecchese, a Dervio i 600 sfollati rientrano a casa

Emergenza maltempo nel Lecchese e in Valtellina, dopo i violenti temporali della notte tra martedì e mercoledì. Disagi e gravi danni in particolare nella zona di Lecco, dove sono esondati in vari punti i torrenti Pioverna e Varrone: un migliaio gli sfollati, evacuate case e aziende a Dervio, Premana e Primaluna. La Prefettura di Lecco ha disposto mercoledì mattina l’evacuazione di buona parte delle abitazioni di Dervio, dove il torrente Varrone verso la foce ha invaso le strade (è stato evacuato anche un campeggio), e di Cortabbio: «Abbiamo immediatamente attivato il centro coordinamento soccorsi. Tutte le forze della Protezione civile sono in campo», ha spiegato il prefetto Michele Formiglio. Alle 19 la Prefettura ha dato l’ok per il rientro a casa dei circa 600 sfollati di Dervio. Per quanto riguarda Premana e Primaluna, le 200 persone circa che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni sono state sistemate per la notte in varie strutture.

shadow carousel
Maltempo, emergenza nel Lecchese: straripa il fiume Varrone, case evacuate a Dervio, Premana e Primaluna
La diga di Pagnona

Nel pomeriggio [...]  read more

Carpiano, il paese dove si «investono» 12mila euro l’anno a testa nelle slot

Non è mai giorno, non è mai notte. La luce è un buio artificiale dove gli schermi accecano di mondi irreali e fantastici. Il galeone dei pirati, i fumetti di Jigen e Lupin, boschi di fragole e ciliegie che non si mangiano ma mangiano. E divorano. Monetine da due euro che spariscono in tre click, banconote da dieci, venti e cinquanta che si cambiano. E le macchinette cambiasoldi sono ad ogni angolo. Cosi che nessuno veda quanto il Mostro si mangia e ci mangia.

Lo chiamano cosi, il Mostro. Lo dice per la prima volta un giovane barista del centro di Carpiano. Il Mostro è a tre chilometri da qui, lungo la provinciale di notte battuta da cacciatori di prostitute e di giorno dai Tir. «Io ci ho lavorato vicino, c’erano macchine che andavano e venivano tutto il giorno, alle tre di notte come alle dieci di mattina». Nel suo bar non ci sono slot. Di slot nei restanti bar di Carpiano se ne contano solo tre allo storico tabacchi oggi gestito da cinesi. [...]  read more

I tweet xenofobi del commissario d’esame: il prof è stato rimosso

«Anch’io ho incontrato una “risorsa” negro sulla tangenziale ovest di Milano che andava in bicicletta sulla corsia di emergenza contromano. Spero che l’abbiano travolto». Il tweet aveva destato accese polemiche a Pavia, l’autore del post dal tono omofobo e razzista è Carlo Gallarati, ingegnere di Broni con una lunga carriera da insegnante all’istituto Volta di Pavia, ora in pensione, designato come presidente di commissione alla maturità in due classi del liceo scientifico Copernico di Pavia. Immediato l’intervento del ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti: «Dichiarazioni intollerabili, gravissime e inconciliabili con l’incarico di presidente di commissione alla maturità. Per questo, l’ufficio territoriale del ministero, dopo gli opportuni accertamenti, ha già provveduto a sostituirlo, nominando un nuovo presidente di commissione».

A segnalare l’accaduto è stato Mauro Casella, preside del Copernico, che ha subito [...]  read more

Voghera, schianto sulla A21: morti genitori, salvo bambino di 4 mesi nel seggiolino

Tragico incidente nella notte nel Pavese: morti due giovani genitori, mentre si è salvato, grazie al seggiolino al quale l’avevano assicurato, il loro bimbo di quattro mesi. L’incidente si è verificato poco dopo le 3 di notte lungo l’autostrada A21 Torino-Brescia, al chilometro 106, nel tratto compreso tra Casteggio e Voghera, nel Pavese.

Lo schianto tra l’auto e il rimorchio di un tir non ha lasciato scampo alla giovane coppia – entrambi 24enni- che stava viaggiando con il figlioletto sul sedile posteriore. I due sono morti sul colpo; all’arrivo dei soccorritori i vigili del fuoco non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Il bimbo si è salvato: i sanitari del 118 lo hanno trovato legato al seggiolino, illeso, e lo hanno trasportato in elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano, dove si trova ricoverato. Sul posto gli agenti della polizia stradale e l’Ats di Alessandria per i rilievi.

11 giugno 2019 | 09:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit [...]  read more