Lago di Iseo, annegano due fratelli di 17 e 18 anni: morti in ospedale

Sono morti in ospedale i due fratelli, di 17 e 18 anni, che sono finiti sott’acqua nel lago d’Iseo ieri poco dopo le 18 a Tavernola, in provincia di Bergamo. Recuperati in gravissime condizioni, sono stati portati con l’elisoccorso uno agli Spedali Civili di Brescia e uno al Giovanni XXIII di Bergamo dove sono morti nella notte. Un terzo fratello, 19enne, ha rischiato di annegare per salvarli. I ragazzisi chiamavano Waqas e Hassan Muhammad, erano di origine pachistana: Waqas viveva con i genitori e l’altro fratello ad Azzano San Paolo, Hassan era arrivato in Italia soltanto tre giorni prima. Tutti assieme avevano deciso di fare ieri una gita al lago.

Secondo la prima ricostruzione, il 17enne stava facendo il bagno nella spiaggia Rino, quando ha iniziato ad annaspare. A quel punto il fratello più giovane si è buttato, ma anche lui ha avuto subito problemi a risalire: il più grande ha cercato a sua volta di salvarli, ed è stato solo grazie all’intervento [...]  read more

Milano, i Pin rubati alla biglietteria automatica della Stazione centrale

Si presentano all’alba in stazione, interpretano il personaggio del turista mattiniero, uno in camicia rosa e l’altro arancione, un cappellino da baseball e uno da «pescatore», due trolley che sono il più appariscente e allo stesso tempo più inutile oggetto del loro travestimento: non hanno alcun treno da prendere, ma solo un marchingegno da ritirare. Disinteressati al tabellone delle partenze, tutta la cautela con la quale scandagliano i saloni deserti si concentra sull’eventuale presenza di polizia. S’avvicinano infine a una biglietteria automatica e iniziano ad armeggiare. Impiegano pochi secondi a staccare l’invisibile «sanguisuga» informatica che hanno installato due giorni prima. Hanno «succhiato» centinaia di tracce magnetiche e codici Pin di bancomat e carte di credito. Una mole di dati elettronici che scaricheranno per iniziare a saccheggiare i conti correnti. Predoni dei viaggiatori di Ferragosto: e proprio nel giorno di festa dell’Assunzione, [...]  read more

È morto Felice Gimondi: malore mentre faceva il bagno a Giardini Naxos

Felice Gimondi è morto per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos. L’ex grande campione del ciclismo italiano avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 settembre. Gimondi, in vacanza assieme alla famiglia, era ospite di una struttura alberghiera di Giardini Naxos, la località turistica del messinese nei pressi di Taormina. Quando si è sentito male stava facendo il bagno. Nello specchio d’acqua è intervenuta anche una motovedetta della Guardia Costiera, ma tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei medici sono stati inutili. L’ex campione italiano di ciclismo, che era sofferente di cuore, secondo i soccorritori sarebbe morto per un infarto.

Felice Gimondi ha scritto la storia del ciclismo. Altro che “eterno secondo”, come qualcuno l’aveva definito per quella lunga e durissima sfida con Eddy Merckx ed i tanti piazzamenti alle spalle del belga. Originario di Sedrina, in Val Brembana, classe 1942, fu l’unico a resistere [...]  read more

Pavia, 24enne si tuffa per recuperare la canna da pesca e muore annegato

È morto annegato nel tentativo di recuperare la sua canna da pesca caduta in acqua. È stato un Ferragosto tragico al Parco Palustre di Lungavilla (Pavia): un 24enne di origini romene residente a Casteggio, Andrei Zisu, intorno alle 19 è annegato dopo essersi tuffato in acqua per recuperare la canna da pesca che gli era caduta.

Il ragazzo, che lavorava come camionista, nella giornata di Ferragosto aveva pensato di rilassarsi al parco di Lungavilla, dove ci sono alcune cave in cui la balenazione è vietata ma è possibile dedicarsi alla pesca, sua grande passione. Era accompagnato dalla fidanzata e dal nipotino. Quando la lenza gli è scivolata di mano, ha pensato di tuffarsi in acqua per riprenderla, ma le acque, dal fondo limaccioso, lo hanno inghiottito e non è più riuscito a riemergere. La fidanzata ha dato subito l’allarme e sul posto sono intervenuti il 118, i carabinieri e i vigili del fuoco di Pavia con i sommozzatori e i mezzi di soccorso. [...]  read more

Folla ai funerali di Nadia Toffa a Brescia, don Patriciello: “Hai dato coraggio a tutti noi, eri dalla parte dei deboli”

Anche ieri, nel giorno di Ferragosto, la processione non si è interrotta: in questi giorni tantissime persone hanno voluto portare un saluto a Nadia Toffa, la conduttrice televisiva morta martedì scorso all’età di 40 anni dopo aver combattuto per due anni e mezzo contro un tumore. La camera ardente nel teatro Santa Chiara è rimasta aperta costantemente, per permettere a tutti di entrare: ed è qui a Brescia, la città in cui Nadia Toffa è nata e viveva, che oggi si tengono i funerali nella Cattedrale. Alle 10.30 le campane hanno suonato a lutto, mentre tantissima gente – arrivata anche dalla Puglia, da Taranto – entrava in chiesa e altrettanta restava fuori perché non c’era più spazio. In chiesa tutti i colleghi de Le Iene. Il feretro è stato accolto dal parroco di Caivano [...]  read more

Verano Brianza, ubriaco al volante tampona auto e la fa ribaltare: gravi due ventenni

Un grave incidente stradale è avvenuto la sera del 15 agosto sulla Statale 36 Valassina, in territorio di Verano Brianza. Poco dopo le 21, un ubriaco al volante di un’Audi ha tamponato violentemente un’utilitaria con a bordo una coppia di ragazzi, un 24enne e una 20enne, che viaggiava sulla seconda delle tre corsie di marcia. A causa della violenza dell’impatto l’auto dei due giovani si è ribaltata più volte, per quasi cento metri.

Sul posto sono intervenute due ambulanze, l’automedica, due mezzi dei vigili del fuoco e la polizia stradale di Seregno. Illeso l’automobilista che ha provocato lo schianto. Sottoposto all’etilometro, è risultato positivo ben oltre i limiti. I giovani, rimasti feriti, sono stati soccorsi dal 118. Entrambi in gravi condizioni, sono stati trasportati in prognosi riservata negli ospedali di Desio e Monza.

16 agosto 2019 | 07:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 [...]  read more

Morto Umberto Quintavalle, patron delle agenzie Quanta e della squadra di hockey: il cordoglio dello sport

Una scomparsa improvvisa, un lutto nel mondo dell’imprenditoria e dello sport non solo milanesi. Umberto Quintavalle, 73 anni, fondatore della società Quanta, creatore dei Quanta club village e patron dell’Hockey club Milano, è morto ieri dopo aver avuto un malore. Il cordoglio per la sua scomparsa è sulle bacheche di molte società sportive che ricordano il presidente Quintavalle. Morto Umberto Quintavalle, patron delle agenzie Quanta e della squadra di hockey: il cordoglio dello sport
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/08/15/news/umberto_quintavalle_morto_quanta_club_hockey_milano-233681943/?rss

Milano sospende la circolazione dei monopattini: vanno ritirati entro tre giorni

Via i monopattini dalle strade di Milano entro tre giorni. Così dice la lettera che il Comune ha inviato ieri alle aziende che offrono monopattini elettrici in condivisione. Il documento, firmato dagli assessori Anna Scavuzzo (Sicurezza) e Marco Granelli (Mobilità), diffida gli operatori dal continuare l’attività di noleggio dei mezzi fintantoché non sarà pronto il necessario bando e saranno posizionati i cartelli previsti dalla legge. La prima flotta è sbarcata a Milano nell’ottobre del 2018 grazie a Helbiz, pur in assenza di regole sull’uso di questi veicoli. Poi, dalla primavera, si sono via via aggiunte altre società. A luglio se ne contavano sette in città. Di pari passo, il lungo e tormentato processo per definire le regole di circolazione dei mezzi elettrici di nuova generazione (come segway e hoverboard).

A giugno il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il decreto con le prime norme: sì ai monopattini nelle aree [...]  read more

Monopattini elettrici, il Comune di Milano diffida le società di noleggio: “Sospendere il servizio e ritirarli subito”

La lettera è stata inviata ieri a tutti gli operatori di “noleggio di dispositivi per la micromobilità elettrica”. Leggi: i monopattini che, da alcune settimane, hanno invaso Milano, soprattutto in centro. A sette operatori il Comune ha mandato una diffida a proseguire l’attività di noleggio con l’intimazione di rimuoverli tutti entro tre giorni. Entra così nella fase delle carte bollate la novità dell’anno, quei monopattini colorati che si possono noleggiare facilmente ma che, essendo a tutti gli effetti mezzi elettrici, devono rispettare delle regole. Da fine luglio la polizia locale ha già staccato 50 multe a chi trasgredisce, in vari modi: con velocità eccessiva, andando sul monopattino in due, percorrendo zone off limits. “Non è una campagna contro i monopattini, sia chiaro – spiega la vicesindaca Anna Scavuzzo, che con il collega Marco Granelli ha firmato la lettera – ma servono delle regole che valgano per tutti e che [...]  read more

Superenalotto, caccia al nababbo di Lodi: «Di’ la verità, sei tu?»

«Duecentonove milioni…», ripete la signora Gaetanina sgranando gli occhi sul suo libro dei sogni: «La casa, quella mi farei, ma come la voglio io, sul mare. Però vorrei anche aiutare la ricerca sul cancro, quello sì, è giusto», chiosa quasi a voler richiamare a un dovere morale il misterioso vincitore. Già, ma chi è? Uomo, donna? Uno di Lodi, magari qualcuno che si incrocia ogni giorno tra via Volturno e via Cavour? I titolari del bar assicurano di non avere la minima idea. «Siamo in un punto di passaggio — spiega la signora Marisa Caserini, con garbo e pazienza degne di una teca museale — abbiamo i nostri frequentatori abituali ma vediamo anche tanti volti nuovi». Il bar Marino è frequentato quotidianamente per il cappuccio e la brioche da molti dipendenti della Banca popolare di Lodi, che proprio a poche decine di metri ha la sua sede storica, declassata ad agenzia numero 1 quando lo stesso istituto di credito fu trasformato [...]  read more