Olimpiadi 2026, Sala contrario alla candidatura congiunta Milano-Cortina-Torino: “Serve governance chiara”

“Leggo le dichiarazioni del presidente del Coni Giovanni Malagò. Condividendone lo spirito, ribadisco la necessità di una chiara identificazione della governance della candidatura”. Pochi minuti dopo l’annuncio di Malagò di una candidatura condivisa Milano-Cortina-Torino per le Olimpiadi invernali del 2026, il sindaco di Milano fa uscire una nota dalla quale traspare il suo disappunto. Milano non è stata designata come città capofila tra le tre designate a rappresentare l’Italia.

Poco prima il numero 1 del Coni (e futuro membro Cio) aveva illustrato una possibile soluzione al rebus delle candidature: “La commissione del Coni – aveva detto – indica come strada da seguire e come auspicio la possibilità di una candidatura congiunta con le tre città di Cortina, Milano e Torino, senza una capofila, per far sì che ci sia una vera candidatura italiana, del Paese”.

Ma Sala read more

Olimpiadi, Malagò: candidatura unitaria di Milano, Torino e Cortina

«La commissione indica in assoluto come strada da seguire e come auspicio la candidatura congiunta con le tre città per far sì che ci sia una vera candidatura italiana». Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo l’ultima riunione della commissione di valutazione sulle Olimpiadi invernali 2026 alla vigilia della decisione finale che dovrà essere approvata dal Consiglio nazionale. «È una novità assoluta. È stata ottenuta dal Cio la possibilità di avere un riscontro di pari dignità da parte delle tre città».

«Capolavoro della diplomazia»

«Le tre città (Cortina, Milano e Torino) saranno co-firmatarie: è una cosa molto bella e importante – ha aggiunto il numero uno del Coni -. Abbiamo fatto un capolavoro della diplomazia nel rispetto di tutte le candidate, cercando di non scontentare nessuno e valutando il rapporto costi-benefici. In assoluto questa è l’ipotesi che costa meno e ha molte più chance delle altre. Abbiamo cercato di prendere il meglio read more

The Top 10 Bitcoin Cities In The World

They say crypto is borderless. And when you trade Bitcoin or receive some as payment for a job you completed, it is. But what if you want to spend …
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit

Contraccettivi gratis per i giovani fino a 24 anni nei consultori in Lombardia (anche in quelli privati)

Paola BocciPaola Bocci

Contraccezione gratuita per ragazzi e ragazze fino a 24 anni nei consultori pubblici e privati accreditati della Lombardia. È un impegno assunto dalla Regione Lombardia approvando un ordine del giorno all’assestamento al bilancio regionale 2018 – 2020 presentato dal Pd, prima firmataria la consigliera regionale Paola Bocci. L’ordine del giorno numero 99 mira a sostenere la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto tra i giovani, e la procreazione responsabile . Ciò significa «implementare e valorizzare la rete dei consultori pubblici», applicare pienamente la legge 194/98 nella parte che riguarda la prevenzione, per le donne italiane e straniere e, infine, permettere a ragazze e ragazzi fino ai 24 anni di età di ottenere gratuitamente, presso i consultori, sia la consulenza del medico o dell’ostetrica, sia «il metodo contraccettivo più idoneo», ovvero preservativo maschile, preservativo read more