Lago di Iseo, annegano due fratelli di 17 e 18 anni: morti in ospedale

Sono morti in ospedale i due fratelli, di 17 e 18 anni, che sono finiti sott’acqua nel lago d’Iseo ieri poco dopo le 18 a Tavernola, in provincia di Bergamo. Recuperati in gravissime condizioni, sono stati portati con l’elisoccorso uno agli Spedali Civili di Brescia e uno al Giovanni XXIII di Bergamo dove sono morti nella notte. Un terzo fratello, 19enne, ha rischiato di annegare per salvarli. I ragazzisi chiamavano Waqas e Hassan Muhammad, erano di origine pachistana: Waqas viveva con i genitori e l’altro fratello ad Azzano San Paolo, Hassan era arrivato in Italia soltanto tre giorni prima. Tutti assieme avevano deciso di fare ieri una gita al lago.

Secondo la prima ricostruzione, il 17enne stava facendo il bagno nella spiaggia Rino, quando ha iniziato ad annaspare. A quel punto il fratello più giovane si è buttato, ma anche lui ha avuto subito problemi a risalire: il più grande ha cercato a sua volta di salvarli, ed è stato solo grazie all’intervento [...]  read more

È morto Felice Gimondi: malore mentre faceva il bagno a Giardini Naxos

Felice Gimondi è morto per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos. L’ex grande campione del ciclismo italiano avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 settembre. Gimondi, in vacanza assieme alla famiglia, era ospite di una struttura alberghiera di Giardini Naxos, la località turistica del messinese nei pressi di Taormina. Quando si è sentito male stava facendo il bagno. Nello specchio d’acqua è intervenuta anche una motovedetta della Guardia Costiera, ma tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei medici sono stati inutili. L’ex campione italiano di ciclismo, che era sofferente di cuore, secondo i soccorritori sarebbe morto per un infarto.

Felice Gimondi ha scritto la storia del ciclismo. Altro che “eterno secondo”, come qualcuno l’aveva definito per quella lunga e durissima sfida con Eddy Merckx ed i tanti piazzamenti alle spalle del belga. Originario di Sedrina, in Val Brembana, classe 1942, fu l’unico a resistere [...]  read more

Folla ai funerali di Nadia Toffa a Brescia, don Patriciello: “Hai dato coraggio a tutti noi, eri dalla parte dei deboli”

Anche ieri, nel giorno di Ferragosto, la processione non si è interrotta: in questi giorni tantissime persone hanno voluto portare un saluto a Nadia Toffa, la conduttrice televisiva morta martedì scorso all’età di 40 anni dopo aver combattuto per due anni e mezzo contro un tumore. La camera ardente nel teatro Santa Chiara è rimasta aperta costantemente, per permettere a tutti di entrare: ed è qui a Brescia, la città in cui Nadia Toffa è nata e viveva, che oggi si tengono i funerali nella Cattedrale. Alle 10.30 le campane hanno suonato a lutto, mentre tantissima gente – arrivata anche dalla Puglia, da Taranto – entrava in chiesa e altrettanta restava fuori perché non c’era più spazio. In chiesa tutti i colleghi de Le Iene. Il feretro è stato accolto dal parroco di Caivano [...]  read more

Morto Umberto Quintavalle, patron delle agenzie Quanta e della squadra di hockey: il cordoglio dello sport

Una scomparsa improvvisa, un lutto nel mondo dell’imprenditoria e dello sport non solo milanesi. Umberto Quintavalle, 73 anni, fondatore della società Quanta, creatore dei Quanta club village e patron dell’Hockey club Milano, è morto ieri dopo aver avuto un malore. Il cordoglio per la sua scomparsa è sulle bacheche di molte società sportive che ricordano il presidente Quintavalle. Morto Umberto Quintavalle, patron delle agenzie Quanta e della squadra di hockey: il cordoglio dello sport
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/08/15/news/umberto_quintavalle_morto_quanta_club_hockey_milano-233681943/?rss

Monopattini elettrici, il Comune di Milano diffida le società di noleggio: “Sospendere il servizio e ritirarli subito”

La lettera è stata inviata ieri a tutti gli operatori di “noleggio di dispositivi per la micromobilità elettrica”. Leggi: i monopattini che, da alcune settimane, hanno invaso Milano, soprattutto in centro. A sette operatori il Comune ha mandato una diffida a proseguire l’attività di noleggio con l’intimazione di rimuoverli tutti entro tre giorni. Entra così nella fase delle carte bollate la novità dell’anno, quei monopattini colorati che si possono noleggiare facilmente ma che, essendo a tutti gli effetti mezzi elettrici, devono rispettare delle regole. Da fine luglio la polizia locale ha già staccato 50 multe a chi trasgredisce, in vari modi: con velocità eccessiva, andando sul monopattino in due, percorrendo zone off limits. “Non è una campagna contro i monopattini, sia chiaro – spiega la vicesindaca Anna Scavuzzo, che con il collega Marco Granelli ha firmato la lettera – ma servono delle regole che valgano per tutti e che [...]  read more

Incidenti sul lavoro, nella Bergamasca muore un operaio schiacciato da una pedana

Dramma in un’azienda nel Bergamasco: a Calcinate, nell’azienda Italtrans di via Ninola, nella zona industriale del paese, attorno alle 15,30, per cause ancora al vaglio dell’Ats, un lavoratore di 29 anni è deceduto per un infortunio. Il giovane è morto ma le circostanze sono ancora in fase di accertamento: dalle prime informazioni, sembra che sia rimasto schiacciato da una pedana durante dei lavori di manutenzione. Sul posto i carabinieri e il 118 con l’elisoccorso, ma per il ragazzo non c’è stato nulla da fare.
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/08/14/news/bergamo_calcinate_incidente_lavoro_operaio_muore_in_azienda-233618409/?rss

Il Cenacolo ‘sposa’ la Grande Brera: il ministero firma il decreto per la nuova gestione

Anche l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci entrerà nel progetto della Grande Brera. Ieri il ministro Alberto Bonisoli ha firmato un decreto che sancisce il ‘matrimoniò tra il Cenacolo e la Pinacoteca: nasce, di fatto, un ‘gigante culturale’ da quasi un milione di visitatori all’anno. Un colpo a sorpresa, l’unione dei due musei statali, che dovrebbe entrare in vigore entro la fine del mese e che controriforma il precedente decreto Franceschini.

La decisione è arrivata in due giorni. Prima l’approvazione del progetto fortemente voluto dal direttore generale di Brera James Bradburne di riaprire i cantieri di Palazzo Citterio, rimettendo mano al restauro previsto. Poi la firma in calce al decreto che interviene sul vecchio documento dell’allora ministro [...]  read more

Uccide il cugino per gelosia, gip convalida il fermo: “Furia omicida, è una persona instabile”

Ha convalidato il fermo e disposto la custodia in carcere sulla base di una “furia omicida” dovuta alla “gelosia” e di “persona instabile che gestisce male le frustrazioni”. La decisione del gip di Milano Alessandra Clemente riguarda Sebastian Ganci, la guardia giurata 40enne che domenica scorsa ha ucciso suo cugino Amato Di Paola, 29 anni, dopo una lite a Tavazzano, nel Lodigiano.

All’origine del diverbio e del successivo accoltellamento ci sarebbe l’interesse di Ganci per una ragazza di 17 anni, fidanzata di suo cugino. Il giudice, che nel provvedimento riporta le dichiarazioni messe a verbale dalla minorenne, parla anche di un verosimile “abuso di cocaina”, ritrovata, assieme a dell’hashish, nell’appartamento dove è avvenuto il delitto. Sul punto sono in corso accertamenti per capire se e chi abbia fatto uso di sostanze stupefacenti.

Secondo [...]  read more

Brescia saluta la sua Nadia Toffa: camera ardente oggi in teatro e funerali il 16 nella cattedrale

Brescia era la sua città, dove era nata 40 anni fa e dove, questa mattina, è morta in una clinica dove era stata ricoverata per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Dalle 12 è aperta al teatro Santa Chiara di Brescia la camera ardente di Nadia Toffa, e i funerali saranno celebrati la mattina del 16 agosto nella cattedrale della città. “Nadia ha voluto che fossi io a celebrare il suo funerale. Mi costa molto, ma vado a Brescia volentieri e con grande riconoscenza. Partirò nel pomeriggio di Ferragosto per trovarmi in chiesa alle 10,30 del 16. Ho il dovere di portarle tutto l’affetto e la gratitudine degli abitanti della ‘Terra dei fuochi’. È quanto scrive su Facebook Padre Maurizio Patriciello, il parroco simbolo della lotta alla ‘Terra dei Fuochi’. [...]  read more

Ragazza rapinata per strada, un passante blocca l’aggressore

Una ragazza è stata aggredita e derubata del cellulare, la scorsa notte, a Milano, da due uomini, uno dei quali marocchino, irregolare e con precedenti penali. Questi però è stato bloccato da un passante, straniero anch’egli, che lo ha trattenuto fino all’arrivo dei carabinieri che lo hanno arrestato per rapina.E’ accaduto intorno alla 1 in viale Papiniano, una grande strada molto frequentata anche la sera.

La giovane, ventenne, stava camminando per strada quando le si è avvicinato il marocchino, diciottenne (spalleggiato da un complice) che prima le ha dato uno spintone e poi un pugno in faccia. La ragazza, finita a terra dolorante, ha urlato mentre gli sconosciuti scappavano. Ma un passante, un congolese di 29 anni (regolare e residente a Milano) ne ha bloccato uno, consegnandolo pochi minuti dopo ai carabinieri. Il complice dell’aggressore è invece riuscito a fuggire, probabilmente con il cellulare che non è stato più trovato.


 [...]  read more